CHEMISE, VARIAZIONE SUL TEMA 10 Luglio Lug 2012 1158 10 luglio 2012

Quell'improvvisa voglia di camicione

Comodi e freschi per definizione. Hippie sui jeans, romantici con le gonne. Molto glam da soli (se la lunghezza lo consente). Sono i capi protagonisti dell'estate 2012.

  • ...
47_JilSander0864 (2)

Jil Sander, collezione p/e 2012.

Fresche e impeccabili. Le camicie sono un vero passepartout di stile tanto da essere diventate un capo icona del guardaroba femminile anche nella loro versione più lunga che le colloca - per praticità di categorizzazione - alla voce abiti, scamiciati, maxi shirt, dress e camicioni.
LINGERIE NELL'OTTOCENTO
Una storia lunga quella della maxi camicia che, tuttavia, quasi fino alla fine dell' Ottocento viene relegata a un ruolo minore: assieme a mutandoni e corsetto, infatti, costituiva la biancheria intima per eccellenza. Quasi sempre in mussola o lino e rigorosamente candida, la camiciola faceva parte della lingerie d'ordinanza di dame e signore dell'epoca.
EVOLUZIONE A CAPO MUST
Nel tempo però i camicioni hanno conquistato la scena fashion e sono diventati protagonisti di tutto rispetto di alcuni outfit da giorno assolutamente glam e si rivelano perfetti proprio per questa stagione.
Avvistati sulle passerelle primavera -estate 2012 sembrano aver conquistato le donne per l'innata semplicità, coniugata a freschezza e praticità d'utilizzo. La loro declinazione è davvero molteplice e si presta a interessanti commistioni di genere.
LA COMODITÀ DECLINATA

Custo Barcelona, collezione p/e 2012.

Eleganti o hippie, con colletto alla coreana o dallo scollo a V, white o stampati, dritti, ampi o dalla linea ad A. Per la serie: l'idea di partenza è la stessa, ovvero la camicia da indossare come abito, ma i risultati finali assolutamente differenti. E tutti oltremodo affascinanti.
Marc by Marc Jacobs la vuole rigorosamente bianca e dai volumi over, Charlotte Ronson la trasforma in un long dress, con fila di bottoni centrali e una linea che segue la silhouette del corpo senza però segnarla, Custo Barcelona la trasforma in blusa folk con lacci e stampe fantasiose, mentre Jil Sander ne esaspera l'aspetto rigoroso ma la rielabora in un lungo abito da sera con maxi gonna. Senza dimenticare Hussein Chalayan che, ispirandosi ai camici da lavoro, la rende minimale (ne elimina il colletto a favore di uno scollo a V) e allo stesso tempo sofisticata, grazie alla stampa-paesaggio.
Vuoi lasciarti conquistare dalla tendenza? Ecco tante idee per indossare i camicioni in maniera ogni volta diversa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso