NEW TREND 6 Giugno Giu 2012 1030 06 giugno 2012

Disdetta all'etichetta

Abiti da cocktail, sneakers e tute. Gli oscar della moda americana sanciscono il tramonto del lungo.

  • ...
Karolina Kurkova

L'attrice ed ex modella Lauren Hutton mostra divertita il suo talleur pantalone  total white, sneakers comprese (Sgp).

Abito lungo, da gran sera. Così recita l'adagio. Se poi si tratta dei Cfda Fashion Awards, gli oscar della moda americana, la gonna alle caviglie (e oltre) sembra d'obbligo: ai gran galà newyorchesi si sfoggia il lungo, meglio se ipergriffato. Eppure, alla cerimonia di premiazione voluta dal Council of Fashion Designers of America (la Camera della moda Usa), c'è chi ha azzardato un look in controtendenza. Sull'onda, forse, dell'evento, che quest'anno, a gran sorpresa, ha visto salire sul palco del Lincoln center  a ritirare l'ambitissimo premio Womenswear designer of the year le gemelle Ashley e Mary-Kate Olsen, ex bambine prodigio del Disney Channel. Tra il pubblico e sul palco, però, si sono viste mini audaci e longuette, e persino tute pantalone e sneakers. Letteradonna.it ha raccolto alcuni tra gli outfits di chi rinuncia all'etichetta. E preferisce imporre il suo stile. Chapeau!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso