Pancia style 15 Marzo Mar 2012 1226 15 marzo 2012

Quando il look si fa interessante

Dite addio a salopette e gonnelloni informi. Anche durante la gravidanza si può essere chic e sexy. ModaInforma,it vi dice come.

  • ...
pancia glamour

Una donna incinta vive nove mesi in uno stato di grazia: è bella, amorosa, serena, ha pelle lucente e capelli di seta, e sprigiona tanta, tantissima felicità. Non ne abbiano le ottimiste ma, trattasi, per lo più, di luoghi comuni.
Chi ci è passata, infatti, sa bene che la verità è anche un'altra: nausee, ormoni ballerini, sonnolenza, gambe gonfie, schiena a pezzi e soprattutto, un corpo che cambia ogni giorno. E le trasformazioni non sono sempre facili da accettare, benché la gioia di portare un bimbo in grembo sia indiscutibile.
Se poi, la silhouette camaleontina deve essere mortificata con improponibili palandrane, allora è davvero la morte del senso estetico.
A mente vigile, infatti, nessuna donna in dolce attesa indosserebbe salopette o jeans con fascia elastica in vita, comodissimi per carità, ma con un tasso di appeal pari a zero. 
ModaInforma.it
offre alla future mamme alternative glamour che coniugano stile e comfort. Alternative per tutte le taglie, o meglio per tutte le pance.
NOVE MESI DI ALTA MODA

Pietro Brunelli, primavera estate 2012.

Pietro Brunelli, per esempio, è un marchio di alta gamma, specializzato nella creazione di abiti premaman molto chic che valorizzano al massimo la figura. Abiti, lunghi e corti, che hanno sedotto anche mamme dello spettacolo come Antonella Clerici, Ilary Balsi, Federica Panicucci, Adriana Volpe, Licia Colò, soltanto per citarne alcune.
La collezione primavera - estate 2012, in particolare, richiama lo stile degli Anni '60. Gioca con i toni del blu, dell'azzurro, del verde, ma osa anche con il seducente rosso e il più grintoso fucsia.
Di tendenza sono anche gli abiti firmati Nicol Caramel. Capi e accessori seguono i diktat della moda e consentono di affrontare qualsiasi momento della giornata. Dai pantaloni al ginocchio all'abito lungo da sera, la scelta è ampia. Interesante anche la linea mare con costumi da bagno che nulla hanno da invidiare a quelli più glamour.
E ancora: Faire Dodo propone abiti sia da giorno per quelle donne che non smettono di lavorare e in ufficio devono esibire un look impeccabile, sia da sera, per le mammine che non rinunciano, nonsotante lo stato, a una vita mondana: ecco allora jeans sexy perfino attillati. Se poi il pupo è in arrivo dopo l'estate, anche Faire Dodo ha una collezione di costumi da bagno molto intrigante.
Le future mamme che non hanno tempo o volgia di fare shopping, possono sfruttare le offerte online.
GLAMOUR IN UN CLIC

Isabella Oliver, primavera estate 2012.

Isabella Oliver, designer inglese che ha fondato l'omonimo marchio con il marito Geoff, ha un sito di ecommerce (www.isabelaoliver.com) che mette in vetrina abiti eleganti e di tendenza, che esaltano molto bene seno e pancia.
POCA SPESA, TANTA RESA 
Se il budget a disposizione non è altissimo, ci si può sempre indirizzare verso marchi consolidati, come Prenatal o Benetton che propongo abiti informali, comodi e di moda, e vestono le mamme durante l'attesa e i pargoli dopo il loro arrivo.
In particolare, la collezione Prenatal primavera - estatee 2012 si ispira ai colori pastello. Benetton, invece, punta sui colori più forti, sulle fantasie floreali e sui jeans per donne  più sportive e dinamiche, e magari, anche più giovani.
E SE I CHILI SONO POCHI...

Jucca, primavera estate 2012.

Da non tralasciare la categoria delle più fortunate, ovvero quelle signore che prendono peso e forme soltanto verso la fine della gravidanza. Per loro la scelta è infinta perché, quest'ultima non deve ricadere su marchi premaman. Basta individuare capi comodi. E in tal senso lo shopping si può fare, anche a prezzi contenuti, da Jucca, Tezenis e Mango. Dove ci sono infinite combinazioni di leggins e morbide maglie in qualunque tessto e colore. Il vantaggio, natuarlamente, è che si potranno indossare anche dopo il lieto evento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso