MUST HAVE 7 Febbraio Feb 2012 1103 07 febbraio 2012

Donne, guardatevi le spalle

Trench, inpermeabili e blazer: lunghi, corti o nelle mezze misure.Strizzati in vita, abbottonati o svolazzanti. Iniziate a fare spazio nell'armadio ai veri protagonisti della prossima stagione.

  • ...
trench-bardot

Una bellissima Brigitte Bardot con il trench.

Nonostante le temperature glaciali di questi giorni, alla tanto agognata primavera non manca poi così molto. Vietato dunque farsi trovare impreparate. Ovvero con il guardaroba sprovvisto di impermeabili, trench, giacche e giacchini che saranno i veri protagonisti di stagione. Il blazer, in particolare, è tornato di gran moda, riproposto dagli stilisti in tutte le fogge.
Il colore dominante è il bianco che,  i creativi si sono immaginati anche per le giacche cascanti, spesso asimmetriche e portate rigorosamente aperte. Qua e là poi un tocco di rosso aragosta, di verde smeraldo e fantasie floreali.
L'IMMORTALITÀ DELL'IMPERMEABILE
In ogni armadio che si rispetti, il trench non può mancare. Burberry, che di questo capo è il massimo esperto, per la prossima primavera lo proprone sfiancato in tessuto jacquard a righe o color senape con ricami geometrici sul collo. Glassico e grigio, con chiusura asimmetrica quello di Acne.
Si confonde con l'abito quello realizzato da Antonio Marras. Lo stilista sardo, in0ltre, per la maison Kenzo ha disegnato dei maxi impermeabili color aragosta con zip e tagli decisamente sportivi.
Max Mara porta in passerella impermeabili in taffetà oro, mentre per la linea Max&Co. sceglie trench classici, con chiusura a fiocco. Fendi li presenta in pelle traforata e scamosciata, mentre Daks a quadrettoni e ricoperti con una cerata trasparente, per uscire indenni dalle piogge primaverili.
QUELLA VOGLIA IMPROSSIVA DI BLAZER

Blazer di Roberto Cavalli, collezione primavera estate 2012.

Il blazer è un altro grande protagonista delle passerelle. Diventato ormai un must have, viene inserito in tutti gli outfit, da quelli più eleganti ai contesti più casual.
Lo propongono a quattro bottoni DKNY e Paul Smith, rispettivamente in bianco e in nero, da portare con gli shorts o con il pantalone lungo. Hermès lo vuole total white e rigorosamente over size, Kalvin Klein, invece, total black.
Hussein Chalayan sceglie il rosa cipria, con reverse molto lunghi e un unico bottone basso. Da Diesel le giacche, sempre abbondanti nelle misure, e lineari nei tagli, sono color tortora, con i risvolti bianchi.
Salvatore Ferragamo osa con un quattro bottoni gessato rosso, ma subito gli fa eco Jean Paul Gaultier che, il gessato dal taglio maschile, lo vuole invece blu e a sei bottoni.
Da Givenchy si ritorna ai colori tenui, ma Riccardo Tisci, con giochi di intagli, crea un blazer che si avvicina più a un frac. Non mancano poi i modelli preziosi, come quelli di Roberto Cavalli: le giacche nere hanno i reverse a punta in oro. Oro anche per Elie Tahari.
C'È A CHI PIACE CORTO
Il giacchino corto non passa mai di moda, un po' bon ton, un po' sportivo, lo ritroviamo in tutte le salse. Non manca ovviamente da Chanel: Karl Lagerfeld lo propone con le forme bombate. Spalle a uovo anche da Celine: le giacche sembrano giganteschi origami bianchi.
Bianco da Costume National, dove i mini blazer sono profilati in rosa confetto. Helmut Lang scompone ogni forma e Gucci regala eleganza con i suoi giacchini verde pavone, dalle linee sfiancate e decise. John Richmond sceglie maniche a sbuffo per le sue giacche beige con colletto alla coreana. Collo a giro per Marc Jacobs, dove maniche e tasche sono sfrangiate.
Moschino ama impreziosire le sue giacche da torero con borchie, perle e perline oro e nero. Borchie dorate anche da Versace, che usa la pelle bianca per donare grinta ai suoi bomberini, portati cortissimi. Preziosissimo il giacchino con tessuto tapezzeria, intarsiato di cristalli e rifinito in pelle di Balmain.
IN MEDIO STAT STILE

Yves Saint Laurent, collezione primavera estate 2012.

Se il trench è troppo lungo e il blazer troppo corto, ci sono sempre le mezze misure. Per la prossima stagione ne vedremo di tutte le forme. Da Dior i soprabiti a cappa con motivi a zig zag arrivano al ginocchio e hanno le maniche a tre quarti. Stesse ampiezze anche da Yves Saint Laurent, che sceglie invece la manica lunga e il verde bottiglia per i suoi caban. E se i francesi amano le giacche abbottonate, gli italiani preferiscono lasciarle svolazzare, come quelle in pizzo di Dolce & Gabbana, quelle in raso rosso di Miu Miu o quelle più rigorose, in bianco con profili neri, di Emporio Armani. Leggere e aperte anche da Jason Wu e da Bailmain, che sceglie lo shantung sagomato color ciclamino.
METTETEVI COMODI
Per essere al passo con lo stile, ma decisamente più comodi, la scelta per la prossima primavera non può che ricadere sulla pelle. Acne sceglie un giubbino in nappa nera, con zip e taglio simmetrico. Giochi di intagli invece per Byblos e i suoi giacchini ocra. Molto rock il chiodo nero di Dsquared2 da portare con le camicie a quadri. Decisamente più glamour quello di Bottega Veneta, blu cobalto, da abbinare a scamiciati leggeri. Molto sportivi i capispalla proposti da CNC', Y-3 e Lacoste, dove le forme del corpo vengono meno, e i materiali si mescolano, facendo prevalere però il lattice e i tessuti tecnici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso