17 Maggio Mag 2018 1922 17 maggio 2018

Risarcimento da 500 milioni di dollari alle donne abusate da Larry Nassar

La somma sarà pagata dall'università del Michigan. Il medico sportivo della Nazionale statunitense di ginnastica era accusato di abusi da centinaia di donne.

  • ...
Larry Nassar Molestie Sessuali Vittime Risarcimento

Era stato accusato di abusi sessuali su oltre 332 donne e ragazze Larry Nassar, medico sportivo della Nazionale statunitense di ginnastica, condannato il 24 gennaio 2018 dalla giudice Rosemarie Aquilina a 175 anni di reclusione.
Quattro mesi dopo, il 17 maggio l'università del Michigan - che conta 39 mila studenti - ha comunicato che pagherà un risarcimento di 500 milioni di dollari alle vittime del suo ex docente, Nassar appunto. L'accordo, reso noto dal New York Times, è stato raggiunto tra l'ateneo e gli avvocati che rappresentano le donne abusate dal medico sportivo e supera i 100 milioni di dollari pagati dalla Penn State University per risarcire almeno 35 persone che avevano accusato l’allenatore di football Jerry Sandusky di abusi sessuali: l’accordo che riguarda Nassar coinvolge però molte più donne.

La Michigan University, dove Nassar ha lavorato per anni commettendo abusi sulle ginnaste, è stata travolta dalla bufera, con proteste e manifesti all'ingresso per settimane.
Rachael Denhollander, che nel 2016 era stata la prima donna a identificarsi pubblicamente come vittima del medico, ha dichiarato che l’accordo «mostra l’incredibile danno» causato dal medico, ma ha aggiunto che non è stata fatta ancora alcuna «riforma significativa» all’interno dell’università per prevenire che episodi del genere si ripetano.
Tra le donne che hanno accusato Nassar ci sono anche le campionesse olimpiche Alexandra Raisman, McKayla Maroney, Gabby Douglas, Jordyn Wieber e Simone Biles. Quest'ultima, quattro volte oro olimpico, aveva denunciato di essere stata abusata dall'ex medico e aveva fatto sentire la sua voce via su Twitter: «Anche io sono una delle tante sopravvissute che è stata abusata da Larry Nassar. Per favore credetemi, è stato molto duro dire per la prima volta queste cose e scriverle».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso