14 Maggio Mag 2018 0937 14 maggio 2018

Candide Renard ha accusato un concorrente di 'Koh-Lanta' di averla stuprata

La figlia del Ct del Marocco stava partecipando al reality quando ha denunciato uno dei partecipanti di abusi sessuali. Il programma è stato sospeso. 

  • ...
Herve Renard Candide Stupro Koh Lanta Francia

I limiti dei reality, di anno in anno, sono andati sempre un po' oltre il 'già visto': liti furibonde, sesso in diretta, sorprese e collegamenti ai limiti del thrash. Ma, recentemente, c'è stato anche un caso in cui un programma tv non si è limitata a rimanere nel settore 'intrattenimento'. Candide Renard, la figlia del Ct del Marocco Harvé e concorrente di Koh-Lanta, ha denunciato un concorrente della trasmissione francese di averla stuprata durante le riprese. Dopo l'accusa pubblica della 21enne, la produzione ha sospeso lo show.

Secondo la versione di Candide Renard, la ragazza avrebbe subito una violenza sessuale mentre era sulle Isole Figi, dove è ambientato il reality, una via di mezzo tra L'Isola dei Famosi e Survivors. Una storia che però non corrisponde alla verità, secondo quanto ha detto il concorrente accusato che, al momento, ha soltanto negato la versione della figlia del Ct del Marocco. Ma non è la prima volta che il reality Koh-Lanta è stato al centro delle polemiche, in Francia e non. Nel 2013, infatti, il programma è stato cancellato dopo che uno dei partecipanti è morto per arresto cardiaco durante una prova dello show che all'epoca veniva giurato in Cambogia. La domanda che viene spontaneo chiedersi è: esiste un limite per questo tipo di programmi?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso