2 Maggio Mag 2018 1938 02 maggio 2018

In Giappone il bassista dei Tokyo accusato di molestie sessuali ha lasciato la band

Tatsuya Yamaguchi era stato denunciato a febbraio per aver provato a baciare una studentessa. Il caso ha destato molto clamore tra i media nipponici.

  • ...
Me Too Giappone

Negli Stati Uniti l'ultima testa caduta dopo lo scandalo molestie è quella di Bill Cosby - primo condannato nell'era #MeToo, mentre il movimento Time's Up sta premendo perché il cantante 51enne R. Kelly sia allontanato dall'industria musicale per colpa della sua condotta nei confronti di diverse donne.
Un'ondata, quelle contro le molestie, che dall'America è arrivata fino al Giappone, dove il bassista del gruppo musicale 'Tokyo', Tatsuya Yamaguchi - che la settimana scorsa aveva ammesso di aver molestato una liceale, ha espresso l'intenzione di separarsi dalla band.

UNA DENUNCIA NEL FEBBRAIO SCORSO

L'annuncio è stato fatto in una diretta televisiva nazionale dagli altri quattro membri di 'Tokyo', spiegando che una decisione finale sul suo abbandono non è stata ancora presa, e che comunque il gruppo non si scioglierà. Yamaguchi, 46 anni, aveva ammesso di aver provato a baciare una studentessa nella sua abitazione a febbraio, ed era stato successivamente denunciato alla polizia. Il caso ha generato molto clamore sui media nipponici, provocando l'interruzione di programmi televisivi, contratti pubblicitari e la modifica di campagne commerciali in tutto il Paese. Oltre ad essere i principali ambasciatori delle Olimpiadi di Tokyo del 2020, i membri del gruppo stavano lavorando all'uscita dell'album che commemorava il 25esimo anniversario della data del loro debutto.
La polizia ha detto che comunque Yamaguchi non è stato incriminato dopo il ritiro della denuncia della ragazza e il raggiungimento di un accordo legale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso