20 Aprile Apr 2018 1224 20 aprile 2018

La serie A scende in campo contro la violenza sulle donne

#Unrossoallaviolenza è l'iniziativa di sensibilizzazione  lanciata dalla onlus WeWorld e sposata da calciatori e arbitri insieme alle loro compagne.

  • ...
Serie A Violenza Donne

I dati, lo sappiamo, sono più che allarmanti: sei milioni di donne in Italia subiscono una forma di violenza almeno una volta nella vita.
E il mondo del calcio ha deciso di scendere in campo domenica 22 aprile per giocare, sì, ma anche per dire basta con un segno rosso sul viso nella 34esima giornata delle Serie A: un'iniziativa sposata da calciatori e arbitri su cui il presidente dell'AssoCalciatori Damiano Tommasi invita a evitare strumentalizzazioni. «È chiaro che siamo tutti contro la violenza di genere, noi sosteniamo questa manifestazione e abbiamo sensibilizzato le squadre ma non giudichiamo chi non aderisce e chi non si dipingerà di rosso. Ognuno aderirà in maniera personale».

Non proprio dello stesso avviso è Marco Chiesara, presidente di WeWorld, la onlus che promuove questa iniziativa insieme a Lega Serie A e Aic. «Non dare per scontata la partecipazione», sottolinea, «aumenta l'importanza di questo evento. Chi si dipingerà il viso lo farà per convinzione». #unrossoallaviolenza prevede anche la presenza di bambine che accompagneranno i calciatori in campo, uno spot proiettato sui maxischermi degli stadi e uno striscione esposto sul terreno di gioco per sensibilizzare sull'argomento. Soddisfatto anche presidente del Coni e commissario della Lega Serie A, Giovanni Malagò: «Il calcio ha una forza mediatica importante e può veicolare certe idee e certi valori. Al di là di questioni demagogiche, lo sport ha dato un gran segnale in questi anni e io ho voluto fare in modo che le donne abbiano almeno il 30% di rappresentanza nelle federazioni. La strada è segnata».
Madrine dell'iniziativa saranno Gabriella Pession, Martina Colombari, Rossella Brescia, Elisa Di Francisca, Rocio Munoz Morales e Francesca Senette. «Domenica sarà l’occasione in cui è positivo prendere un rosso in campo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso