19 Aprile Apr 2018 1655 19 aprile 2018

Strega 2018, le donne candidate

Sono sei su dodici. Ma per conoscere i finalisti bisogna attendere ancora un paio di mesi.

  • ...
Strega 2018 Donne Candidate

Sei donne su 12. La dozzina del Premio Strega 2018, da cui poi saranno selezionati i cinque finalisti, vedono un perfetto equilibrio tra autrici donne candidate e autori uomini. Ma la strada per la finale del 5 luglio è ancora lunga: gli Amici della Domenica, così viene chiamato il gruppo di giurati, si preparano probabilmente a un lungo ed estenuante gioco di equilibrismi e di scambi di opinioni. Perché si sa che nel premio Strega, pur essendo un premio letterario, entrano in scena un sacco di altri elementi del mondo editoriale, dal peso specifico di alcune case editrici ai trend del momento, che esulano appunto da un puro discorso letterario.

ANNO AFFOLLATO

La pre-selezione di quest'anno, inoltre, è stata più affollata del solito, complice il cambiamento di alcune regole che ha reso più semplice l'accesso alla competizione. E che in questo senso potrebbe aver anche sparpagliato alcuni voti nella selezione di questa dozzina, soprattutto in presenza di più libri di uno stesso editore. Prima di passare alle candidate donne, che trovate nella gallery in basso, diamo uno sguardo agli uomini: c'è Marco Balzano con Resto qui, pubblicato da Einaudi, che racconta la storia di una donna che si oppone al regime fascista e la cui esperienza si lega alla storia della diga di Resia; Carlo Carabba, editor Mondadori ma pubblicato per l'occasione da Marsilio, punta sul racconto del passaggio dall'età giovanile a quella adulta con il suo Come un giovane uomo.

TRA EROS E LUTTO

Per Mondadori, invece, c'è Carlo D'Amicis, che con Il gioco racconta la storia di un triangolo cuckold. Elvis Malaj, pubblicato dalla piccola ma agguerrita Racconti edizioni, concorre con Dal tuo terrazzo si vede casa mia. Andrea Pomella, con ADD editore, ci prova con Anni luce. Chiude il sestetto al maschile Yari Selvetella: Le stanze dell'addio, pubblicato da Bompiani, è una storia amore, malattia e lutto. Ma passiamo alle donne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso