Me Too Times Up

#MeToo

16 Aprile Apr 2018 1105 16 aprile 2018

Karl Lagerfeld contro #MeToo: «Meglio che andiate in convento»

Il direttore creativo di Fendi e Chanel si dice stufo del movimento: «Se non vuoi che qualcuno ti tiri giù le mutandine, non fare la modella».

  • ...
Karl Lagerfeld Metoo

Non è solo Luca Barbareschi nella sua battaglia contro il movimento #MeToo, soprattutto quando si tratta di rilasciare dichiarazioni quantomeno discutibili. Alle file degli uomini secondo cui le donne non dovrebbero né denunciare né lamentarsi più di tanto perché il mondo della moda e dello spettacolo, a loro modo di vedere, funzionano così, si è aggiunto anche Karl Lagerfeld, vera e propria leggenda del panorama fashion: «Se non vuoi che qualcuno ti tiri giù le mutandine, non fare la modella», ha dichiarato in un'intervista rilasciata alla rivista Numéro.

RISPETTO ALTRUI, QUESTO SCONOSCIUTO

Parole crude, che rivelano l'incapacità di calarsi nei panni di un'altra persona che, anche se lavora facendo mostra del proprio corpo, non per questo sta dando il tacito assenso a essere molestata. E, a tal proposito, Lagerfeld rivela di essere totalmente refrattario e disinteressato al benessere delle modelle con cui lavora: «Ho letto da qualche parte che ora devi chiedere alle modelle se si sentono a loro agio quando stanno posando. Per un designer è troppo, non puoi fare nulla».

«ANDATE IN CONVENTO»

Lagerfeld ha raccontato poi di non nutrire nessuna simpatia per Harvey Weinstein, ma solo per ragioni lavorative. Invece, si è detto «sconvolto da tutte queste attricette che ci hanno messo 20 anni a ricordare. Per non parlare del fatto che non ci sono testimoni». Infine, tra tutte le cose che si sarebbe potuto risparmiare, spicca un deprecabile consiglio di carriera rivolto alle modelle che ci tengono al rispetto della propria persona: «Andate in convento, ci sarà sempre posto per voi. Anzi, stanno reclutando!».
Resta ora da vedere quale sarà la reazione delle tante attrici e modelle che sui social si professano sue grande amiche, e delle case di moda di cui è direttore creativo: Chanel e Fendi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso