20 Marzo Mar 2018 0913 20 marzo 2018

Oggi è la Giornata internazionale della Felicità: cinque consigli da ricordare

Ricorre ogni 20 marzo, ed è stata istituita dalle Nazioni Unite nel 2012. In occasione della festa del buon umore, alcuni trucchi per ritrovare subito il sorriso.

  • ...
Giornata Internazionale Felicita Cinque Consigli

Il buon umore per molti è uno stile di vita, una sorta di filosofia, ma, per il nostro corpo, è anche questione di chimica. Serotonina, ossitocina ed endorfine sono nomi che sentiamo nominare spesso, quando si tratta di sensazioni piacevoli e positive: sono le sostanze che, per esempio, il nostro organismo produce durante il sesso o dopo un allenamento fisico prolungato. E visto che la felicità sta nelle piccole cose, in occasione della Giornata internazionale della Felicità, istituita dalle Nazioni Unite nel giugno 2012, cinque piccoli (e facili) consigli da seguire per riuscire a stimolare la produzione delle magiche sostanze del sorriso.

MANGIARE CIOCCOLATO

Probabilmente non serviva la scienza per rassicurare milioni di donne sull'efficacia del comfort food per antonomasia, il cioccolato, eppure è arrivata anche la conferma dal laboratorio. Il consumo di cacao aiuta ad aumentare i livelli di serotonina, contribuendo subito a una sensazione di tranquillità e benessere. Fa crescere anche la dopamina, funzionando come un anti-depressivo e accrescendo le capacità motivazionali. Se mangiato regolarmente (due o tre volte a settimana) porta sensibili benefici. E, come ci ha insegnato Harry Potter, è anche un ottimo rimedio contro i Dissenatori.

FARE (E ASCOLTARE MUSICA)

Altro classico alleato della felicità è la musica. Uno studio condotto dall'Università di Oxford, in particolare, ha cercato di dimostrare che comporre melodie, quindi fare musica e non solo ascoltarla, aiuterebbe moltissimo nella produzione di endorfine. Per chi non ha mai abbracciato la carriera di pianista o chirarrista, nessun problema: anche solo cantare, tenere il ritmo tamburellando sul tavolo con le dita o imparare qualche nozione base sono azioni sufficienti per incrementare il nostro buon umore.

SCRIVERE LISTE

Questo è un consiglio che farà felici le persone amanti dell'organizzazione, mentre dovrebbe convincere le altre a convertirsi alle magiche 'liste delle cose da fare'. Per molti sono una vera e propria ossessione (si va dal classico elenco della spesa a quelli pre-partenza) e non è difficile capire perché: la soddisfazione che si trae dal cancellare ogni punto presente nella lista non è puramente psicologica, ma anche fisica. Dietro a tutto ci sono, ancora una volta, le dopamine. Darsi dei mini obiettivi facilmente realizzabili ci stimola a proseguire verso i successivi, in un circolo vistuoso.

STARE DIRITTE

Questo potrebbe sembrare un trucco per far felici mamme e nonne, ma anche in questo caso è tutto dettato dalla scienza. Come ha spiegato lo psicologo Joseph Cilona a Bustle, mantenere una postura diritta aiuterebbe a rafforzare non solo la nostra spina dorsale, ma anche il nostro buon umore. Se stessimo più attente alle nostre spalle e alla nostra schiena, saremmo tutte invase da una dosa extra di sicurezza in noi stesse. Anche solo due minuti in posizione corretta aiutano a far diminuire la produzione di cortisolo, ormone dello stress che agisce contro serotonina e dopamina.

ANDARE IN UN MUSEO

Infine, la cosa migliore da fare durante la Giornata internazionale della Felicità potrebbe essere visitare un museo. Come hanno dimostrato alcuni studi, essere di fronte a un'opera d'arte può darci lo stesso grado di piacere che ci dà l'essere innamorati. La sindrome di Stendhal non è un rapimento solo estatico, ma anche chimico. Anche qui entra in gioco una massiccia produzione di dopamina, che aumenta le nostre sensazioni positive.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso