Me Too Times Up

#MeToo

19 Febbraio Feb 2018 1810 19 febbraio 2018

Donatella Versace: «#MeToo afferma principi di libertà e uguaglianza»

La stilista appoggia il movimento: «È l'affermazione di un principio: libertà, dignità, uguaglianza, rispetto».

  • ...
Donatella Versace Metoo

Lei protagonista lo è sempre stata, prima e dopo la morte del fratello. Ma Donatella Versace è comunque molto soddisfatta della voce che il movimento #metoo sta dando a tutte le donne: «È l'affermazione di un principio: libertà, dignità, uguaglianza, rispetto. Non abbiamo più paura». Un endorsement chiaro e netto, che non lascia dubbi sul punto di vista della stilista riguardo alla campagna di sensibilizzazione che ha preso possesso dei media a cavallo tra il 2017 e il 2018.

«#METOO NON È UNA COMPETIZIONE TRA GENERI»

E anche se, qua e là, qualcuno comincia a chiedersi se dentro #metoo non stiano prendendo piede atteggiamenti eccessivi e distruttivi, Donatella Versace ha altre idee, come raccontato in un'intervista ad Amica: «Non è una competizione tra generi, il femminismo non lo è mai stato». Considerazioni che suonano come una netta presa di distanza dalle frange più estreme del movimento, e che si pone nel solco di quel femminismo che cerca l'uguaglianza tra uomini e donne, e non invece un conflitto o una 'vendetta sul patriarcato'.

«#METOO? UNA SVOLTA»

Al di là di questo, una certezza Donatella Versace ce l'ha: le donne «sono state protagoniste nel 2017 e continueranno a esserlo anche nel 2018. La campagna eccezionale di #metoo ha segnato una svolta». Una svolta che potrebbe avere ripercussioni anche sul mondo della moda, già da tempo sensibilizzato rispetto al tema della rappresentazione dei corpi femminili. E che forse potrebbe diventare anche migliore, dando ancora più spazio alle donne e rispettandole.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso