31 Gennaio Gen 2018 1653 31 gennaio 2018

In Formula 1 non ci saranno più le ombrelline

«Crediamo che questa abitudine non sia più in risonanza con i nostri valori, in chiaro contrasto con le norme della società dioggi»: lo ha comunicato Liberty Media.

  • ...
Ombrelline F1

«Donne e motori, gioie e dolori», diceva un proverbio. Nonostante il ruolo delle ombrelline, le ragazze sulla griglia di partenza prima dei Gran Premi, sia stato spesso criticato, le ragazze che stavano in prima linea nei circuiti della Moto Gp spesso si difendevano così: «Mi diverto e la paga è ottima, non c'è motivo di sentirsi svilite».
Letterine, veline, ombrelline: è evidente che quel ine di per sé un po' svilente lo sia. E perché solo le donne sono chiamate a fare le belle statuine?
D'ora in poi, comunque, le polemiche saranno accantonate una volta per tutte, perché il ruolo delle ombrelline sta per scomparire: a partire dalla stagione 2018: le donne in minigonna e tacchi vertiginosi non si vedranno più sui circuiti.

La decisione è stata comunicata il 31 gennaio dall'organizzazione del circus automobilistico e avrà effetto immediato in tutte le altre serie del motorsport gestite dalla stessa società. Sean Bratches, direttore operativo delle operazioni commerciali di Liberty Media, ha spiegato di voler «sintonizzare questo sport con la nostra visione. Durante l'ultimo anno abbiamo osservato diverse aree che avevano bisogno di essere aggiornate», ha spiegato. «Se le ragazze in griglia sono state impiegate per decenni come punto basilare dei Gran Premi, crediamo che questa abitudine non sia più in risonanza con i nostri valori, in chiaro contrasto con le norme della società d'oggi. Non crediamo sia una pratica appropriata o rilevante per la F1 e i suoi tifosi». Insomma, nelle motivazioni nessun riferimento esplicito alla donna-oggetto, ma basta leggere tra le righe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso