24 Gennaio Gen 2018 1754 24 gennaio 2018

Christine Lagarde a Davos: «Possiamo farcela anche senza testosterone»

La direttrice del Fondo monetario internazionale twitta dal World Economic Forum: un messaggio femminista o uno scivolone?

  • ...
Christine Lagarde Davos Tweet

Un tweet per festeggiare una vittoria, o perlomeno quella che la direttrice del Fondo monetario internazionale Christine Lagarde ha creduto fosse una vittoria. Sì, perché sul social network, gli utenti si sono divisi: per qualcuno si tratta di un forte messaggio femminista, per altri, invece, è stato uno scivolone, ricordando alla politica francese le che 'soluzioni positive' si trovano anche in gruppi eterogenei, ricordando la cultura della diversity, tanto cara agli americani.

In pratica, nel messaggio scritto su Twitter, Christine Lagarde ha detto: «Questo panel #WEF composto da sole donne dimostra che, anche senza testosterone, possiamo produrre soluzioni positive per il mondo». Al di là del tweet, però, serve un minimo di contesto. A Davos, storicamente, si ritrovano capi di Stato, di governo, i personaggi più illustri dell'economia e della finanza a livello internazionale, cioè quelli che 'muovono i fili del mondo' che, nella stragrande maggioranza dei casi, sono uomini bianchi. Tenendo conto delle frequentazioni e, soprattutto, del significato a livello mondiale del World Economic Forum, il messaggio della Lagarde non va inteso come un 'affronto' agli uomini. Certo, un minimo di provocazione c'è, ma dopo i vari scandali di molestie sessuali e la successiva creazione di #MeToo, le donne hanno dimostrato di saper dire la loro e di essere in grado di reagire a qualsiasi tipo di attacco. E questo vale anche in ambito economico-finanziario. Quindi il tweet incriminato si può anche leggere da un'altra prospettiva: quel panel è stata l'occasione per dimostrare a tutti che le donne, anche da sole, possono fare qualcosa di positivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso