23 Gennaio Gen 2018 1315 23 gennaio 2018

Giulia Innocenzi e gli insulti a carattere sessuale su Facebook

La giornalista vittima sul social di quello che è un vero e proprio stupro virtuale di massa. Poi attacca il fondatore Zuckerberg, accusandolo di ipocrisia.

  • ...
Giulia Innocenzi Molestie Facebook

È capitato a Laura Boldrini, a Selvaggia Lucarelli e praticamente a qualsiasi celebrità donna. Stavolta, ad esempio, a Giulia Innocenzi. La giornalista è stata vittima su Facebook di una serie di molestie verbali e commenti volgari, che potrebbero essere definiti come un vero e proprio 'stupro verbale', pubblicati sotto una foto postata dalla pagina Sesso, droga e vitalizio. La reazione di Innocenzi non si è fatta attendere.

Scopro che esiste una pagina che si chiama Sesso Droga e Vitalizio che ha oltre 200.000 fan. Scopro che usano la mia...

Geplaatst door Giulia Innocenzi op dinsdag 23 januari 2018

STUPRI VIRTUALI

Nei commenti al post Facebook pubblicato da Giulia Innocenzi, la stessa giornalista ha pubblicato numerosi commenti dove utenti qualsiasi si dilungano nel descrivere le pratiche sessuali che le infliggerebbero. Un fenomeno che, in realtà, non si limita a prendere di mira le donne vip. Già qualche mese fa Enrico Mentana aveva denunciato l'esistenza di gruppi chiusi in cui venivano condivise foto qualsiasi di donne comuni, ricoprendole di commenti ingiuriosi.

L'IPOCRISIA DI FACEBOOK

Nel suo post Giulia Innocenzi sottolinea l'iprocrisia di Facebook, che se da una parte va predicando di voler rimuovere qualsiasi contenuto oltraggioso, d'altra parte ancora non sembra aiutare concretamente le vittime di casi simili. Una situazione che era già stata denunciata anche da Alessandra Angeli. Ma forse, ancora più effetto potrebbe avere l'invito che Giulia Innocenzi rivolge alle mogli, compagne e fidanzate degli screenshottati: «Lasciateli».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso