16 Gennaio Gen 2018 1434 16 gennaio 2018

Addio a Dolores O'Riordan: gli abusi, il bipolarismo, il tentato suicidio

La cantante dei Cranberries morta il 15 gennaio 2018 in passato aveva affrontato diversi momenti difficili.

  • ...
Dolores O Riordan 1

Secondo il giornalista musicale Alexis Petridis, uno dei motivi per cui i Cranberries erano riusciti a distinguersi da decine di altre band che cercavano di farsi notare nell'affollato proscenio degli Anni '90 è stata la voce della loro frontwoman Dolores O'Riordan. Una voce potente di per sé, ma contaminata secondo il giornalista del Guardian da una traccia di angoscia che dava alle interpretazioni della cantante, morta il 15 gennaio 2018 per cause ancora sconosciute, un mood inedito, difficilmente imitabile perché O'Riordan eccelleva anche quando i brani richiedevano un approccio più spensierato.

Dolores, ha reso noto il suo agente, «è morta improvvisamente» a Londra dove si trovava per «una breve sessione di registrazione». Non sono state precisate le cause immediate del decesso, anche se si sa che aveva avuto problemi di salute, tanto da aver costretto il gruppo ad annullare, a giugno 2017, le date di un nuovo tour europeo che prevedeva fra l'altro cinque tappe in Italia. Allora si era parlato di «terapie» da completare, con l'auspicio di «una completa guarigione» dopo le prime notizie su «indisposizioni» circolate fin dal 2012. Il giorno dopo il decesso, gli amici della cantante hanno dichiarato al britannico Daily Mail che era «terribilmente depressa». Dolores non ha mai nascosto di aver sempre avuto un rapporto difficile con i suoi demoni, quelli che a volte la tormentavano, altre la lasciavano in pace.

IL BIPOLARISMO

In un'intervista relativamente recente, di marzo 2017, la frontman irlandese mamma di tre figli adolescenti aveva raccontato a Metro come molte canzoni dell'ultimo album rispecchiassero il suo vissuto: «Soffro di un disturbo bipolare, quindi ho vissuto esperienze estreme durante tutta la mia vita. Ma mi è stato diagnosticato solo due anni fa. Ci sono due risvolti estremi: puoi diventare fortemente depresso e perdere interesse per le cose che ami, oppure puoi diventare super maniaco», aveva raccontato. «Io ero ipomaniaca, ma in generale quello stato può durare solo per circa tre mesi prima di farti toccare il fondo e scendere in depressione. Quando sei maniaco, non dormi e diventi molto paranoico. Quindi assumo farmaci».

GLI ABUSI

Molto tempo prima, quando era ancora una bambina, Dolores subì violenze sessuali dagli otto ai 12 anni da «una persona di famiglia», come lei stessa ha dichiarato. «Ero solo una bambina», aveva raccontato nel 2013 a Life Magazine, «e quando hai delle figlie diventa ancora più difficile perché rivivi i flashback quando sei con loro e le guardi». La cantante in quell'occasione aveva detto di voler concentrarsi sul presente e sulla sua famiglia: «Questa storia fa parte del passato adesso. Sto solo cercando di vivere per i miei figli, ora è tutto sper loro, li amo infinitamente».

IL TENTATO SUICIDIO

Negli Anni '90 aveva sofferto di anoressia e nel 2013, secondo Tmz, a causa della depressione aveva tentato il suicidio. Nel 1994 Dolores era convolata a nozze con Don Burton, manager dei Duran Duran, da cui si era separata nel 2014. Nello stesso anno era stata arrestata in Irlanda per l’aggressione ad un poliziotto e a una hostess in aeroporto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso