22 Dicembre Dic 2017 1946 22 dicembre 2017

Come non impazzire durante le feste di Natale

Durante dicembre si corre il rischio di cercare la perfezione a ogni costo: cene suntuose, tavole imbandite, regali ricercati. Alcuni consigli su come combattere lo stress. 

  • ...
Natale Consigli Combattere Stress

Man mano che dicembre avanza e il Natale si avvicina, l'ansia da prestazione aumenta. Le feste portano con sè tanta felicità, ma anche un certo livello di stress. Ci si sente in dovere di preparare cene sontuose, imbandire tavole eleganti, comprare regali originali. Il rischio di avvicinarci a un esaurimento nervoso è molto alto, soprattutto se tocca noi ospitare amici e i parenti nei vari cenoni. Cercare di rilassarsi e prendere le cose un po' meno sul serio è più che legittimo. Sentitevi in diritto di non aspirare alla perfezione: qui cinque consigli su come fare.

NON IMPAZZIRE DIETRO AGLI AMICI

Di solito quando ci avviciniamo a Natale, tendiamo a sentire su di noi l'obbligo sociale di vedere ogni singolo nome ci sia nella nostra rubrica. Magari persone con cui non ci vediamo da tanto tempo e con cui aspettiamo le occasioni importanti per incontrarci, vecchi colleghi e compagni di università. A inizio dicembre è un gioco di incastri e organizzazione del calendario. Ma ogni anno dovremmo ricordarci che non uscire con tutti i nostri conoscenti non è un peccato mortale. Arrivati a un certo punto (e una certa età), fare una selezione degli impegni è cosa buona giusto. Una soluzione pootrebbe organizzare una cena a casa propria a inizio mese, oppure rimandarla a gennaio, dopo il periodo 'caldo'. Vi saranno tutti grati di non dover aggiungervi alla lista delle cose da fare e potrete evitarvi di pensare per ciascuno un regalo diverso: la vostra ospitalità sarà sufficiente.

I REGALI

I regali sono solitamente un altro tasto dolente. Tutti diciamo che li prenderemo con largo anticipo, per poi ridurci a comprare qualcosa di semi-casuale mezz'ora prima di vederci con chi di dovere. La filosofia migliore per la nostra sanità mentale e le nostre tasche è organizzare gli acquisti secondo un sistema di cerchi concentrici. Razionale ed efficace. Al centro, i ristrettissimi, per cui siamo disposti a spendere qualcosa più del previsto. Allontanandoci, scendono budget e consistenza dei doni. Il segreto è puntare sulla componente affettiva: potreste preparare dei biscotti, decorarli e preparare pacchettini personalizzati. Oppure personalizzare un bigliettino con vostre fotografie. Se poi vi rendete conto che con una persona non avete neanche una foto, siete autorizzati a non farle un regalo.

ALLA LARGA DAI SOCIAL

Il giorno di Natale, ma anche in quelli prima e dopo, cercate di disintossicarvi dai social network. Se sognate perfette foto di famiglia, scordatevele. Non tutti vorranno posare per 10 minuti cercando la luce perfetta e ci sarà sempre qualcuno con gli occhi chiusi nel selfie di turno. Lo stesso vale per l'albero, i regali, le tavolate: se non vi controllate, Instagram risucchierà il vostro Natale. Godetevi le giornate, fate qualche fotografia, ma non esagerate.

GESTIONE DELLA FAMIGLIA

Le regole del galateo imporrebbero di mantenere le conversazioni famigliare su temi leggeri, politicamente corretti, che ci tengano lontani da discussioni e liti famigliari. Se poi ci si trova a fare gli onori di casa, si ha l'obbligo morale di coinvolgere tutti i nostri ospiti il più possibile. Tutto questo è, ovviamente, un mondo teorico e utopico. Nella realtà, cercate di scambiare due parole con tutti gli invitati, ma senza forzare i discorsi su strade impervie. È difficile che tutto il tavolo possa parlare di un solo argomento, quindi se vedete che si formano diversi gruppetti, non fatevi prendere dal panico. Piuttosto, cercate di far sedere vicine le persone che sapete avere interessi in comune. E se a un certo punto ci sarà da litigare, non tiratevi indietro.

PRANZO DI NATALE

Se il pranzo di Natale è toccato in sorte a voi, ricordate queste regole fondamentali: delegare, dividere le portate fra gli invitati (se chiederete una mano per gli antipasti nessuno si scandalizzerà) e a una certa ora, quando tutti inizieranno a essere sazi e brilli, concedetevi di rilassarvi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso