30 Novembre Nov 2017 0900 30 novembre 2017

I sei consigli su come tenere in ordine la casa

Per molti le pulizie sono incubo, ma il segreto sta nel farle pian piano. Mai accumulare, mai comprare senza buttare, mai procrastinare: le regole da seguire.

  • ...
Ordine Casa Consigli

In qualsiasi fase della vita tu ti stia trovando, studentessa fuorisede, 30enne in crisi mistica o mamma lavoratrice, tenere in ordine la casa è una sfida che avrai affrontato più e più volte. Stare al passo con le cose da fare, spese-pulizie-lavatrici-vestiti da stirare, non è mai facile. Come non è facile non accumulare anno dopo anno oggetti e indumenti che usati una volta finiremo per non toccare mai più. Per non correre il rischio di finire sepolti in casa, può essere utile iniziare a intendere le faccende domestiche come un compito da diluire nel tempo, a piccoli passi, piuttosto che come un incombenza da affrontare poche volte all'anno e in modo massiccio. Riordinare sempre, per non riordinare mai, insomma. Per non ritrovarsi ogni primavera con un campo di guerra al posto della camera da letto, sei consigli da seguire.

STABILISCI DELLE SCADENZE

Cerca di stabilire delle pulizie cicliche, renderanno meno pesante e gravoso il compito. Quando si tratta di fare ordine, rimandare e accumulare è la scelta peggiore. Vale soprattutto per i vestiti, le scarpe e gli oggetti che lasciamo abbandonati negli armadi senza utilizzarli per anni. Quando poi c'è il bisogno di nuovo spazio, un passato di ingombri e cianfrusaglie non buttate rischia di assillarci con pulizie frenetiche. Se decidi, invece, di aprire le ante del guardaroba almeno due volte all'anno, e di farlo seriamente, potrai scoprire di cosa ti sei servita nella stagione appena trascorsa, lasciando posto per i nuovi acquisti.

DATTI DEGLI ULTIMATUM

Una delle frasi che si dice più spesso, mentre si riordinano gli armadi, è «Mi ero dimenticata di averlo». Dopo, ovviamente, «Non ho niente da mettermi». Le due cose sarebbero inconciliabili per chiunque, ma non per una donna. Avere tanti vestiti non implica che vengano tutti usati al pieno delle loro possibilità. A volte compriamo e poi abbandoniamo dentro un cassetto. Quando devi fare pulizia, il criterio migliore per decidere se hai veramente bisogno di un indumento è chiedersi quante volte negli ultimi sei mesi o nell'ultimo anno lo hai indossato. Se poi, non riesci neanche così, fissa un termine entro cui mettere quella gonna che in negozio ti piaceva così tanto, ma che non hai ancora il coraggio di sfoggiare. Se, dopo quel lasso di tempo, giacerà ancora nel guardaroba, è definitivamente tempo di scartare.

BASTA AI 'DOVREI' 'AVREI DOVUTO'

Il senso di colpa è spesso il peggior cruccio di chi è impegnato nelle pulizie domestiche. Ogni giorno, pensiamo alle cose che avremmo potuto o dovuto fare in casa, e ci scaviamo una fossa fra rimpianti e procrastinazione. Quando ci rendiamo conto di non aver rispettato gli obiettivi che ci eravamo prefissati, inutile rimuginarci troppo sopra. Conviene fissarsi dei nuovi compiti, magari meno gravosi e più diluiti nel tempo: sarà più facile restare al passo con la tabella di marcia e non essere troppo severi con se stessi.

NUOVO CHE ARRIVA, VECCHIO CHE VA

Immagina il tuo armadio come un essere dall'equilibrio dinamico. Per un nuovo acquisto che fai, qualcosa di vecchio se ne deve andare. Meglio se qualcosa di simile: gonna rimpiazza gonna, giacca con giacca e così via.

RAZIONALIZZA LE COSE DA FARE

Serve crearsi una lista fissa di cose da fare in casa: lavatrici il venerdì, spesa nel week end, pulizie divise durante i vari giorni della settimana. Aiuta a razionalizzare, rende più veloce il tutto e permette di non perdere tempo di volta in volta pensando a cosa si debba ancora fare e cosa no. Un po' meccanica come soluzione, ma pragmatica ed efficace.

PRIMA DI COMPRARE, PROVA A FARTI PRESTARE

Ci sono alcuni oggetti che non è strettamente necessario possedere. I trapani, per esempio. O il vaporetto, l'affettatrice. Cose utili, ma che non userai mai con frequenza quotidiana. Spesso la soluzione migliore non è comprare tutto nuovo, ma farselo prestare da amici o vicini. Se temi di passare per tirchia, pensa che prestando a tua volta potrai sdebitarvi. Del resto, condividere è la parola chiave del nostro tempo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso