22 Novembre Nov 2017 1327 22 novembre 2017

Nick Carter accusato di stupro da Melissa Schuman

Il cantante dei Backstreet Boys è stato accusato dalla ex Dream di violenza sessuale.

  • ...
Nick Carter Melissa Schuman Stupro

A metà Anni '90 con il suo faccino d'angelo faceva innamorare milioni di teenagers in tutto il mondo. Una ventina d'anni dopo, l'ombra dello stupro si allunga su Nick Carter. La ex cantante delle Dream Melissa Schuman, infatti, ha raccontato sul suo blog di essere stata violentata dal componente dei Backstreet Boys.

PRIGIONIERA IN BAGNO

I fatti, stando alla testimonianza di Schuman, risalirebbero al 2002 e si sarebbero verificati nell'appartamento di Nick Carter a Santa Monica, nella contea di Los Angeles. All'epoca lei aveva 18 anni, lui 22. Come riassume Tmz, Schuman accettò l'invito di Carter insieme a un'amica. Una volta giunti nell'appartamento e dopo aver bevuto dell'alcol, Carter condusse Schuman in un bagno, costringendola a subire sesso orale e poi a praticarglielo a sua volta: «Mi sentivo spaventata e in trappola [...] Mi sembrava evidente che non potessi andarmene. Era più forte e più grosso di me [...] La mia amica non poteva aiutarmi, non sapeva nemmeno dove fossi. Così, quando mise la mia mano sul suo pene il mio pensiero fu che l'unico modo per venirne fuori fosse fargli finire quello che aveva cominciato. Fu lì che vidi me stessa, il mio riflesso, osservarmi mentre facevo qualcosa che mi disgustava. Guardare me stessa assalita, costretta a partecipare a un atto contro la mia volontà».

LA VIOLENZA CONTINUA

L'esperienza raccontata da Schuman, però, non si concluse in quel bagno, ma continuò nella camera da letto di Nick Carter. «Mi buttò sul letto e si mise su di me. Ancora, gli disse che ero vergine e che non volevo fare sesso. Gli dissi che volevo conservarmi per il mio futuro marito». Nick Carter, stando al racconto di Schuman, non si fermò, ma la penetrò contro il suo volere. Il mattino dopo, la cantante delle Dreams se ne andò insieme alla sua amica senza però raccontarle nulla.

SCARICATA E ESILIATA

Qualche tempo dopo lo stupro, Schuman dovette esibirsi in un duetto con Nick Carter. Schuman trattò Carter freddamente. Dopo il duetto, il nuovo manager di Schuman (Kenneth Crear, manager e amico stretto di Carter) le disse che la sua esibizione era stata debole, e che non aveva più interesse a lavorare con lei. Schuman si chiese se Carter aveva influenzato questa decisione. Come accaduto ad altre donne vittime di molestie, la cantante ha raccontato che fu allora che perse motivazione e interesse nella propria carriera da cantante. Il suo nuovo manager, Nils Larse, con cui si confidò, le sconsigliò in seguito di denunciare Carter. Non solo avrebbe distrutto la sua carriera, ma gli avvocati del cantanti l'avrebbero annientata in tribunale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso