21 Novembre Nov 2017 1650 21 novembre 2017

Victoria's Secret Fashion Show 2017: le critiche delle modelle curvy

Arriva la sfilata degli Angeli con i loro completi intimi. E, come ogni anno, non sono mancate le polemiche. 

  • ...
Victoria Secret Fashion Show 2017 Critiche Curvy

I 60 Angeli di Victoria's Secret saranno già in partenza da Shangai, per far ritorno alle rispettive case, eppur gli strascichi della sfilata-evento più attesa e discussa dell'anno si fanno ancora sentire. Il marchio di lingerie ha organizzato nella città cinese la 22esima edizione del suo Fashion Show, in onda su CBS il 28 novembre, e come sempre si è attirato critiche e lamentele come un parafulmini. A questo giro, le frecciatine più affilate vengono da due nomi famosi del mondo 'plus-size': Ashley Graham e Tabria Majors. Non è difficile intuirne il motivo: le modelle scelte per indossare i capi intimi (che possono arrivare a valere fino a 2 milioni di dollari) sono famose per essere bellissime e statuarie. Non semplici indossatrici, nè le ragazze (un po' musone) che si vedono durante le più austere settimane della moda: si tratta di top model molto Anni '80, atletiche e dai fisici scolpiti. E che a molti non vanno a genio. Poco inclusive, poco vicine alle donne 'reali', è quello che si dice di solito. Per questo, la Graham e la Majors si sono fatte sentire prima dell'inizio dello spettacolo.

In un post sul suo profilo Instagram, la donna simbolo del curvy-è-bello ha scherzato sul fatto di aver finalmente il suo paio di ali. La foto è opera di un fan abile con Photoshop, ma ha comunque fatto sognare molti in Rete. I follower della modella l'hanno ricoperta di complimenti e messaggi di sostegno, chiedendo invece a Victoria's Secret quando si deciderà a estendere i propri canoni estetici. Intanto, Ashley, da brava imprenditrice qual è, non ha sprecato l'occasione per far un po' di pubblicità al suo marchio di intimo, Addition Elle. Il completo che sta indossando è infatti un capo delle sue collezioni.

Tabria Majors, altra modella plus-size, aveva condiviso in occasione di Halloween una gallery in cui posava di fianco alle foto degli Angeli di Victoria's Secret, indossando gli stessi modelli. Scherzando, aveva scritto: Forse quest'anno mi vestirò da Angelo per il 31 ottobre, visto che non posso esserlo nella vita reale. Questi sono i miei completi preferiti di Victoria's Secret: vorrei far capire che anche le ragazze curvy possono essere bellissime e far vendere tanto quanto le taglie 'normali'».

MA LA SFILATA DI VICTORIA'S SECRET FA DAVVERO COSÍ TANTI DANNI?

Sicuramente, più ci si allontana da un'unica immagine del corpo femminile meglio è. Nella realtà, le donne come Karlie Kloss, Adriana Lima, Alessandra Sampaio e le altre sono l'eccezione, non la regola. Verrebbe da ribattere, però, che tutto ciò che riguarda l'annuale serata ha poco a che fare con la realtà: le esibizioni, le ali, i jet privati, i reggiseni di diamanti e zaffiri. È un evento così esagerato, la sfilata di Victoria's Secret, che sembra quasi impossibile scandalizzarsi e considerarlo una minaccia per l'autostima delle altre persone. È così 'oltre' che non diventa neanche un termine di paragone. È una cosa molto colorata e chiassosa che capita una volta all'anno, una bolla di sapone destinata a esplodere molto in fretta. Per convincersene, basterebbe pensare che anche una bellissima come Bianca Balti non aveva superato la selezione per partecipare allo show. Che è concepito per sorprendere, ma niente di più. Forse non vale davvero la pena arrabbiarsi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso