14 Novembre Nov 2017 1752 14 novembre 2017

Chi è Jessica Melena, la moglie di Ciro Immobile

Un colpo di fulmine, il matrimonio nel 2014, due bambine: chi è Jessica Malena, moglie dell'attaccante della Lazio che dopo la sconfitta della Nazionale ha cercato di consolare il marito con una foto molto romantica.

  • ...
CIRO JESSICA IMMOBILE

Apocalisse, catastrofe, Caporetto calcistica: l'esclusione della Nazionale dopo lo 0-0 con la Svezia ha lasciato l'Italia sconcertata e sofferente.
In occasione dei Mondiali è vero più che mai: il calcio unisce. E pensare che la prossima estate non ci si ritroverà con gli amici e fiumi di birra a tifare per la stessa squadra intristisce parecchio. Se i tifosi sono a pezzi mentre cercano di elaborare il lutto, non osiamo pensare che bastosta sarà stata per calciatori e famiglie. Ma dopo le cadute, non c'è altra soluzione che rialzarsi. E la moglie di Ciro Immobile ha provato a risollevare il marito con una dedica su Instagram con tanto di foto di nozze. «Nei momenti belli e in quelli difficili. Soffri tu, soffro io. Rimane tanta tristezza, tante lacrime. Un sogno svanito. Poche parole dette... bastavano i nostri occhi per capirci. Sei il mio campione... sempre. Sei riuscito a farmi vivere emozioni indimenticabili».

Jessica Melena non è un ex velina, né ha mai lavorato in tivù. Nata a Bucchianico, in provincia di Chieti, è figlia di un postino e dopo il liceo si trasferisce all’Aquila per iscriversi all’università con il sogno di diventare criminologa, iscrivendosi alla facoltà di Scienze delle Investigazioni. Ma arriva l'incontro con Immobile e il suo percorso cambia rotta: un colpo di fulmine che li ha portati al matrimonio nel maggio 2014, poco prima di partire per i Mondiali in Brasile. Poi sono nate Giorgia e Michela, le loro bambine. Lei ha definito il marito come il tassello mancante della sua vita, un «un uomo d'altri tempi». Gli Immobile sono molto social, e il loro prifilo Instagram è addirittura condiviso. Con un motto: «Family first».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso