6 Novembre Nov 2017 1702 06 novembre 2017

Maternità: cinque segnali per capire se fa per te

Le donne non sono tutte istintivamente portate ad avere figli. Né a desiderarli. E va bene così.

  • ...
Istinto Materno

Non avere figli, per una donna, può non essere più ufficialmente un tabù, ma è comunque considerato un tasto dolente. Sguardi indagatori, accusatori o di compatimento sono un pegno ancora da pagare per chi decide di non affrontare la maternità. A volte, man mano che ci si avvicina alla fine della fertilità, le pressioni sociali si fanno sentire e si rischia di lasciarsi condizionare. Per questo, riflettere su quello che si desidera veramente è molto importante. Distinguendo, innanzitutto, fra l'istinto materno e il desiderio di averne. Spesso può esserci il secondo, ma non il primo. In questo caso non c'è da preoccuparsi, perchè dopo la gravidanza è più facile che si presenti. Ma se sentiamo di non voler bimbi e di non esserci proprio portate, l'importante è non temere il giudizio altrui in questa scelta. Bustle ha raccolto 5 segnali che possono aiutare a capire quello che fa per noi.

NON TI TROVI A TUO AGIO CON I BAMBINI

Non tutti siamo predisposti ad avere a che fare con i bambini, è normale. Cosa ce lo fa capire? Alcuni segnali molto semplici, per iniziare. Se al ristorante cerchiamo di sederci il più lontano possibile da loro, se nei negozi evitiamo le casse in cui sono in fila o di andare in luoghi dove sono previsti in gran numero, allora potrebbe voler dire che diventare genitori non è nel nostro destino. In questo caso l'istinto materno non fa parte del nostro DNA, o almeno non ancora. Allo stesso tempo, alcune persone amano avere bimbi attorno, ma non progettano di averne a loro volta.

CI HAI PENSATO, MA PER I MOTIVI SBAGLIATI

Può essere che tu abbia fantasticato qualche volta sul rimanere incinta, ma non perché tu voglia effettivamente dei bambini. Forse l'hai sentito più come un dovere sociale. Mettere in conto di avere figli perchè si teme di rimpiangerlo in un secondo momento, potrebbe condizionarci nel modo sbagliato. Anche provarci nella speranza di rimediare a una crisi di coppia o di rendere felice il partner sono gravi errori. È diverso dal voler essere una madre, è usare l'idea di un bambino per risolvere problemi. Ed difficilmente funziona.

AL PRIMO POSTO VEDI IL LAVORO

Per alcune persone il lavoro è e sarà sempre la priorità principale. Una scelta più che legittima, per cui non c'è da sentirsi in colpa. Se non riesci a concepire la tua vita in altra maniera, forse, anche questo, è indice che l'istinto materno non è nelle tue corde. Anche in questo caso, comunque, ci sono diverse sfumature di cui tenere conto. Può essere semplicimente che tu scelga di aspettare qualche anno, per sentirti sicura in ambito economico e lavorativo.

I BAMBINI TI CONFONDONO

Può anche essere che persone con un profondo desiderio di avere figli non si senta portate ad averci a che fare. Una paura abbastanza diffusa, a cui però si può porre facilmente rimedio. La cosa migliore è capire da dove venga questa 'ansia da prestazione'. È più difficile immaginarsi madri, che poi esserlo. Puoi non avere (ancora) sviluppato un istinto materno pur volendo essere mamma in futuro.

SEMPLICEMENTE, SAI CHE NON FA PER TE

Avere figli o non averne è una scelta molto personale. Quindi, in conclusione, nessuno dovrebbe metterci becco oltre a te. Spesso, non serve trovare diversi segnali per capire se si vogliono bambini nella propria vita. Lo si sa e basta. Se siamo soddisfatte dalla nostra così com'è e pensiamo che le cose non cambieranno in futuro, non bisogna vergognarsi di ammettere che la maternità non è una nostra opzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso