30 Ottobre Ott 2017 1514 30 ottobre 2017

Sette e vip: da Michelle Hunziker a Glenn Close

La conduttrice rivela di essere stata per cinque anni nelle mani di una santona che l'aveva allontanata dai suoi famigliari. Al punto da portarla al divorzio da Ramazzotti. Ma non è l'unica vip ad aver vissuto esperienze simili.

  • ...
Michelle Hunziker

Cinque anni trascorsi all'ombra di una setta che predicava luce e, invece, ha rischiato di trascinarla per sempre nel buio. È la confessione di Michelle Hunziker, che dal 2001 al 2006 ha vissuto stando alle regole di Clelia, figura carismatica attorno a cui gravitavano «direttori di giornali, conduttrici tivù, autori, magistrati», racconta la conduttrice stessa in un'intervista a cuore aperto al Corriere della Sera. «Ero la gallina dalle uova d’oro, ma sono stata derubata soprattutto della dignità», ricorda Michelle Hunziker ripensando a quel periodo oscuro che ha deciso di rivelare per la prima volta al pubblico dopo oltre dieci anni. All'epoca Hunziker, quando tutto cominciò, aveva 23 anni. Aurora era ancora piccola, il matrimonio con Eros Ramazzotti si sarebbe concluso di lì a poco, nel 2002: «Mi dicevano che mio marito era negativo per me, ma io lo amavo moltissimo. Quando però Eros mi ha messo davanti alla scelta ‘o me o loro’ io ho scelto loro», ha raccontato a Verissimo. E mentre in televisione decollava, portando il suo sorriso in trasmissioni come Zelig, Scherzi a parte e Festivalbar, lontana dalle telecamere la sua esistenza si era fatta triste e solitaria, dipendente da una donna che aveva deciso di imporre su di lei la propria volontà: «Chiamavo festosa Aurora fingendo di avere gente a cena, per poi passare da sola il resto della sera in silenzio, davanti all’albero». L'incubo finisce nel 2006: Michelle riallaccia i rapporti con i famigliari da cui la stessa setta l'aveva allontanata, e ritorna a vivere davvero.
Michelle Hunziker non è l'unica star che ha avuto a che fare con una setta. Lasciando stare Scientology, il cui status è ancora controverso, abbiamo trovato quattro storie di vip le cui vite sono state segnate da gruppi occulti.

ROSE MCGOWAN

In questi giorni l'attrice è sulle pagine sui giornali soprattutto per il suo ruolo nello scandalo Weinstein, ma in pochi sanno che nel 1973, quando è venuta alla luce, i suoi genitori si trovavano in Italia, a Certaldo. E proprio a Certaldo si trovava una sezione locale della setta dei Bambini di Dio, un gruppo religioso che Rose McGowan ha così descritto: «la mia famiglia è fuggita quando hanno iniziato a predicare le relazioni sessuali tra adulti e bambini. Sono cresciuta in un ambiente pastorale ma il resto non mi piaceva per niente. Le donne della setta erano trattate da inferiori, il loro unico obiettivo nella vita era quello di soddisfare sessualmente gli uomini».

JOAQUIN PHOENIX

Anche l'attore, che ricordiamo soprattutto per il suo ruolo di Commodo ne Il Gladiatore e Theodore Twombly in Her, è praticamente nato nella setta dei Bambini di Dio. «Penso che i miei genitori pensassero di aver trovato una comunità che condivideva le loro idee. Le sette raramente si pubblicizzano come tali. Di solito qualcuno dice: ‘Noi siamo persone che credono in questo. Questa è una comunità’. [...] come si avvicinarono, penso che i miei genitori pensarono, ‘Aspetta un attimo. Questo è più di una comunità religiosa. C’è un’altra cosa sta succedendo qui, e questo non mi sembra giusto’. E così hanno lasciato molto presto».

GLENN CLOSE

È stata una delle maggiori attrici degli ultimi decenni, e il suo palmarès, dove spiccano sei candidature agli Oscar, lo testimonia. Ma anche nel passato di Glenn Close c'è un momento oscuro, che risale all'infanzia. Fino all'età del college, infatti, è cresciuta in una setta religiosa di estrema destra denominata Riarmo morale. In un'intervista all'Hollywood Reporter ha dichiarato che per anni ha messo in dubbio i propri istinti e comportamenti, perché li riteneva imposti dal passato trascorso nella setta. Glenn Close aveva sette anni quando il padre decise di aderire a Riarmo Morale. Riuscì ad andarsene solo 15 anni dopo, ma non ha mai voluto rivelare i dettagli della propria 'liberazione'.

MICHELLE PFEIFFER

Con la sua figura longilinea ha dominato gli Anni '80 e '90, ma ogni tanto regala ancora qualche bella interpretazione come ha fatto nel recentissimo Madre! di Darren Aronofsky. Anche nel passato di Michelle Pfeiffer, però, c'è una setta: in particolare, quella dei breathariani. L'attrice si fece irretire da una coppia che continuava a proporre a lei e ad altre persone diete sempre più estreme, nella convinzione che solo chi riuscisse a cibarsi d'aria fosse davvero puro. Inoltre, si facevano pagare profumatamente per i loro 'consigli'. A salvarla, fu il suo ex marito Peter Horton.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso