19 Ottobre Ott 2017 0830 19 ottobre 2017

Ciclo mestruale: come togliere le macchie di sangue dai vestiti

Gli abiti sporchi per colpa delle mestruazioni sono un problema che riguarda tutte le donne. I consigli per pulirli.

  • ...
Ciclo Mestruale Macchie

Postilla alla legge di Murphy: se il ciclo mestruale vi deve macchiare i vestiti lo farà nel momento meno opportuno, scegliendo i capi a cui tenete di più. Va bene che avere delle chiazze scure sugli abiti non sarà uno dei problemi più gravi che possa capitare. Ma di sicuro è imbarazzante. Una cosa sgradevole che, generalmente, si vorrebbe evitare. E anche se, al contrario, fate parte di quelle donne che si rifiutano di utilizzare gli assorbenti come atto femminista (si tratta del free bleeding), il discorso torna sempre lì: avete delle macchie sui vestiti. Prima di gettare le mutande appena comprate o il paio di jeans che vi piaceva tanto, però, si possono usare alcuni accorgimenti e riavere intimo e pantaloni come nuovi.

UNA DOCCIA GELATA

Capita a tutte, nonostante tampax, coppette o quant’altro. Oltretutto, siccome non si tratta dell’asettico liquido azzurro usato fino a qualche tempo fa nelle pubblicità degli assorbenti, le macchie di sangue sono fra le più difficili da togliere. Per eliminarle la prima mossa da fare è lavare appena possibile i vestiti sporchi con l’acqua fredda. Esistono anche prodotti specifici in vendita ma spesso un prolungato getto gelato è sufficiente. In ogni caso, mai usare la candeggina.

IN AMMOLLO

A quel punto si possono lasciare i vestiti in ammollo, almeno per mezz’ora. Dimenticateveli e concedetevi una cioccolata calda, una telefonata, una puntata di Game of Thrones. Ve lo meritate sempre, durante il ciclo mestruale ancor di più. Una volta recuperati e strizzati gli abiti, li si può mettere in lavatrice per un normale lavaggio.

EMERGENZA FUORI CASA

Se la perdita imprevista avviene mentre siete fuori casa, è difficile che vi precipitiate nei bagni dell’ufficio con le mutande in mano. Noi, perlomeno, ve lo sconsigliamo. Per cui le macchie saranno più ostinate a togliersi (se qualcosa può andare male lo farà, diceva Murphy). Tuttavia non perdete le speranze e provate lo stesso metodo descritto sopra. Aiutandovi anche con dell’acqua ossigenata da sfregare sopra la chiazza. Solo però se si tratta di vestiti chiari, altrimenti rischiate di scolorirli. E a quel punto dovrete buttarli comunque.

RINFORZI DALLA CUCINA

Non avete dell’acqua ossigenata in casa? Anche il bicarbonato di sodio o del sale grosso possono funzionare. Va detto: non sono altrettanto efficaci, ma tentare non costa nulla.

NON VI LASCIA MAI (LUI)

Se tutto finisce, il ciclo mestruale no. Vi accompagna 24 ore su 24 senza pause. Con la conseguenza che potreste macchiare il materasso durante la notte o il divano del salotto. In questo caso il procedimento è simile, con la differenza che mettere in ammollo un sofà può risultare complesso e poco pratico. Tamponate quindi la zona che si è sporcata con una spugna o un dischetto di cotone.

UN COLPO DI FERRO

Per eliminare la chiazze d’acqua che hanno preso il posto della macchie di sangue (è una vita difficile) potete stendere sul materasso un panno asciutto e passarci sopra il ferro da stiro. Ma se notate delle increspature sospette, smettete subito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso