12 Ottobre Ott 2017 1329 12 ottobre 2017

Dawson's Creek, James Van Der Beek rivela: «Io molestato»

Sulla scia dello scandalo che ha coinvolto Harvey Weinstein, il celebre protagonista del teen drama racconta gli abusi subiti in passato da uomini anziani e potenti.

  • ...
James Van Der Beek

Non solo donne. Le molestie e gli abusi sessuali, a Hollywood e non solo, colpiscono anche gli uomini. E gli attori. Come rivela la vicenda raccontata da James Van Der Beek, l'attore di Dawson's Creek che, sulla scia delle accuse piovute addosso ad Harvey Weinstein, su Twitter ha svelato di essere stato molestato in passato da uomini potenti che gli avrebbero «afferrato il culo».

Van Der Beek ha così voluto esprimere la sua vicinanza e solidarietà alle donne che hanno trovato il coraggio di denunciare le loro esperienze con Harvey Weinstein: «Ciò di cui Weinstein viene accusato è un crimine. Quello che ha ammesso è inaccettabile, in qualsiasi settore. Applaudo a tutti quelli che stanno raccontando come sono andate le cose».

Nel secondo tweet ha così proseguito: «Sono stato afferrato per il culo da uomini più anziani e potenti, mi hanno messo all'angolo con conversazioni sessuali inappropriate quando ero molto più giovane...». Quindi, nel terzo tweet, ha concluso: «Comprendo il senso di vergogna, di impotenza e di incapacità di denunciare. C'è una dinamica di potere che sembra impossibile da superare».
La rivelazione di Van Der Beek è la dimostrazione non solo di quanto il sistema hollywoodiano sia abituato a comportamenti simili, ma anche come basti davvero poco per incoraggiare le persone vittime di abusi a denunciare ingiustizie subite e tenute nascoste per anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso