10 Ottobre Ott 2017 1644 10 ottobre 2017

Dove, la modella di colore difende l'azienda: «Ho amato lo spot»

In un editoriale affidato al Guardian, Lola Ogunyemi soccorre il brand di cosmetici e igiene personale, accusato di razzismo dopo aver diffuso una pubblicità che non è piaciuta ai social media.

  • ...
Dove Spot Razzista Lola Ogunyemi

La polemica la conoscete: è quella che riguarda Dove, colpevole di aver diffuso uno spot goffo e dal sapore razzista dove una ragazza nera si sfila una maglietta e diventa, magia magia, bianca. Al di là di quali fossero gli intenti, la frittata è fatta. A soccorrere l'azienda (che, ricordiamolo, in passato non faceva altro che vantarsi di quanto fosse inclusiva e attenta alle donne di tutte le forme e i colori), a sorpresa, è stata proprio la modella protagonista dello spot, Lola Ogunyemi, che ha affidato il suo pensiero alle pagine del Guardian: «L'ho amato», ha detto dello spot.

LOLA CONTRO GLI STEREOTIPI

L'aveva amato, almeno, la prima volta che l'aveva visto, insieme alla propria famiglia. Sul Guardian Lola ha scritto di aver accettato di prendere parte allo spot perché ci teneva che i suoi lineamenti etnici fossero associati a un'idea di bellezza, e non usati per una comparazione con una modella caucasica. È evidente che, nella percezione del pubblico e ancor più dei social, l'idea non ha funzionato. E così il volto di Lola, adesso, come ha scoperto lei stessa, è associata alle query di ricerca «pubblicità razzista» su Google.

PUBBLICITARI POCO LUNGIMIRANTI

Lola, comunque, non ha nessuna intenzione di passare come la vittima ignara della situazione. Quello che ha fatto, l'ha fatto in buona fede, convinta che la sua presenza servisse a rafforzare forme di bellezza spesso tagliate fuori dal mondo dei media. Non aveva pensato alla chiave di lettura che è prevalsa. E non ci hanno pensato nemmeno i presunti esperti di comunicazione di Dove che, loro sì, secondo Olga, avrebbero dovuto porsi un paio di domande in più prima di dare il via libera allo spot.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso