19 Gennaio Gen 2017 1136 19 gennaio 2017

«Facebook censura chi denuncia la violenza»

Laura Boldrini attacca la policy del social network: «Invece di chiudere i gruppi chiusi che incitano allo stupro, blocca chi li segnala».

  • ...
ITALY-BANGLADESH-ECONOMY-YUNUS

Laura Boldrini di nuovo contro attacca Facebook. La presidente della Camera ha scritto un post sul proprio profilo condividendo la battaglia di Arianna Drago: una ragazza, ha scritto, «che ha trovato il coraggio di denunciare un fenomeno intollerabile, quello di alcuni 'gruppi chiusi', sui quali circolano foto rubate da profili di donne e adolescenti», ma che è stata a sua volta censurata dal social network. «Una parte del suo post di denuncia», scrive la presidente della Camera, «è stato OSCURATO da Facebook perché 'non rispettava gli standard della comunità'». Paradossalmente, infatti, invece di intervenire per chiudere questi gruppi, molti dei quali agiscono ancora sul social network, «Facebook ha bloccato lei che li denuncia». Continua a leggere l'articolo su Lettera43.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso