21 Dicembre Dic 2016 1915 21 dicembre 2016

Se la paura delle mestruazioni uccide

A farne le spese, una 15enne nepalese morta soffocata in un capanno dove era stata relegata perché 'impura'. È già la seconda vittima dell'anno, ma l'usanza è ancora ben radicata.

  • ...
nepalHillsideHut

Morta soffocata a 15 anni in una capanna dove era stata confinata perché mestruata e quindi impura. È successo in Nepal, nel villaggio di Gajra. Il corpo senza vita è stato ritrovato dal padre. A ucciderla è stato probabilmente il fumo prodotto dal fuoco che la ragazza aveva acceso per scaldarsi. La cattiva ventilazione del capanno, però, ha impedito al fumo di uscire all'esterno.

LA SECONDA VITTIMA DEL 2016
La pratica, nota come 'sistema Chhaupadi' è stata dichiarata illegale nel 2005, ma quest'anno Roshani Tiruwa è già la seconda vittima causata da questa sorta di confino, che nel Nepal occidentale è ancora ben lungi dall'essere abbandonata. Sono molti i casi in cui le donne isolate sono rimaste vittime di attacchi di animali selvatici o di stupro.

IL MINISTRO SI DIFENDE
Come spiega il Guardian, durante il periodo mestruale si pensa che le donne portino sfortuna se non vengono isolate. Inoltre, non è loro permesso bere latte e sono costrette a mangiare di meno. Gli attivisti accusano il governo di non fare abbastanza per eradicare questa 'tradizione', ma il ministro dei servizi per le donne e i bambini si è difeso spiegando che per modificare alcune tradizioni c'è bisogno di tempo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso