14 Dicembre Dic 2016 1922 14 dicembre 2016

Velo? No grazie

La ministra tedesca della difesa von der Leyen si è rifiutata di coprirsi il capo mentre era in visita ufficiale in Arabia Saudita. Attaccata sui social, lei ha ribadito che donne e uomini hanno il diritto di indossare ciò che preferiscono.

  • ...
ministra tedesca senza velo

Non è la prima donna a visitare in vesti ufficiali l'Arabia Saudita a capo scoperto, ma la decisione del ministro tedesco della difesa Ursula von der Leyen ha fatto comunque scalpore: anche, e soprattutto, perché è un atteggiamento in linea con una delle ultime proposte di Angela Merkel, quella di bandire il burqa dalla Germania.

PROTESTE SUI SOCIAL
Nonostante sia stata ricevuta ufficialmente con tutti gli onoro, van der Leyen è stata presa di mira sui social, dove molti utenti ne hanno invocato l'arresto. La ministra, comunque, non si è lasciata intimidire e non ha nascosto il proprio disappunto riferendosi all'obbligo di coprirsi imposto alle donne, riporta il Daily Mail.

LA LIBERTÀ DI INDOSSARE CIÒ CHE SI VUOLE
Von der Leyen non si è solo rifiutata di indossare il velo, ma anche l'abaya, il tipico abito lungo, optando invece per pantaloni e giacca: «Uomini e donne hanno lo stesso diritto di indossare ciò che vogliono», avrebbe detto la ministra secondo Bild. Secondo il Daily Mail, effettivamente, le donne straniere in Arabia Saudita non sono obbligate a coprirsi la testa, bensì a indossare l'abaya. Già altre donne di spicco si erano rifiutate di sottostare al diktat: ad esempio, Michelle Obama, Theresa May e Camilla Shand.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso