3 Agosto Ago 2016 1349 03 agosto 2016

La Iolanda si lava da sola

Secondo uno studio americano le lavande vaginali non solo possono provocare infezioni da lieviti, malattie infiammatorie e gravidanze ectopiche, ma raddoppiano anche il rischio di contrarre il cancro alle ovaie.

  • ...
Lavanda vaginale dannosa

Diversi studi hanno dimostrato che esiste una forte relazione tra la mania per l'igiene intima femminile e la salute. I lavaggi vaginali, in particolar modo, sono stati più volte collegati a infezioni da lieviti, malattie infiammatorie, gravidanze ectopiche, riduzione della fertilità. Non solo. Un nuovo studio del National Institute of Environmental Health Sciences ha adesso stabilito che le irrigazioni aumentano anche il rischio di contrarre il cancro alle ovaie.

«LE LAVANDE FANNO MALE»
«Mentre la maggior parte dei medici e l'American College of Obstetricians and Gynecologists raccomandano fortemente alle donne di non eseguire lavande vaginali, molte continuano a farlo perché percepiscono (falsamente) di poterne aver benefici per la salute, come  una maggiore pulizia», ha detto Joelle Brown, professoressa di epidemiologia presso l'University of California. Secondo la dottoressa è quindi necessario contrastare questa falsa credenza e incoraggiare le donne a evitare questo tipo di intervento.

IL KILLER SILENZIOSO
Il cancro ovarico è noto come 'il killer silenzioso' perché le donne spesso non manifestano sintomi fino a quando la malattia non progredisce a uno stadio avanzato. Secondo il Centers for Disease Control and Prevention, ogni anno circa 20 mila americane ricevono una diagnosi di cancro ovarico e circa 14 mila e 500 di loro muoiono a causa di esso.

RISCHIO RADDOPPIATO
Il nuovo studio è stato pubblicato sulla rivista Epidemiology e ha coinvolto circa 41 mila donne, seguite a partire dal 2003. Ognuna di loro non presentava sintomi di malattia, ma aveva una sorella alla quale era stato diagnosticato un cancro al seno. A luglio 2014 gli studiosi hanno rilevato 154 casi di tumore alle ovaie tra le partecipanti. Coloro che hanno riferito di aver eseguito lavande vaginali l'anno prima di entrare nello studio hanno evidenziato un rischio raddoppiato di contrarre la malattia.

LA VAGINA SI PULISCE DA SÉ
La vagina pulisce sé stessa in modo naturale quindi utilizzare detergenti troppo aggressive o inserire nel canale liquidi 'igienizzanti' si interferisce con il ciclo naturale della natura favorendo la crescita di batteri nocivi e mettendo in serio pericolo la propria salute.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso