3 Maggio Mag 2016 1252 03 maggio 2016

Un contratto per le spose saudite

Anche le donne devono ricevere una copia dei documenti del matrimonio, per impedire soprusi e angherie da parte dei mariti. La decisione del ministro della giustizia Walid al-Samaani.

  • ...
donne arabia saudita

Il matrimonio? Nel mondo islamico è un vero e proprio contratto, un nikàh. Un accordo dal valore religioso e legale che prevede tutta una serie di diritti e doveri che i coniugi devono assolvere l'un l'altro. Peccato che in Arabia Saudita, per lungo tempo, le spose siano rimaste all'oscuro di quanto scritto nei contratti matrimoniali. Una situazione che le rendeva vulnerabili a eventuali soprusi e angherie da parte dei mariti. Ma da maggio 2016 le cose sono destinate a cambiare: su iniziativa del ministro della giustizia Walid al-Samaani, si è stabilito che chi officerà un matrimonio dovrà consegnare una copia del contratto anche alla sposa.

UN PICCOLO DIRITTO IN PIÙ
Un passo avanti per i diritti delle donne in Arabia Saudita, dove le esponenti del sesso femminile non possono guidare né viaggiare o andare a lavoro senza il consenso del marito o dei famigliari maschi. Lo scopo di Walid al-Samaani è quello di «proteggere i diritti delle donne e facilitare le procedure che le riguardano». Le spose potranno così sapere che cosa dice effettivamente il proprio contratto, e sarà più facile portare i mariti in tribunale per eventuali dispute.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso