25 Settembre Set 2015 1808 25 settembre 2015

Muppets pervertiti? Da sempre

Un gruppo di mamme cristiane ha lanciato una campagna contro i famosi pupazzi. «Distruggono la famiglia tradizionale», dicono. Ma lo show non è mai stato attento al tema.

  • ...
The Muppets Most Wanted - VIP Screening - Inside Arrivals

Mamme cristiane di tutto il mondo unitevi! Negli Stati Uniti è stata lanciata una campagna contro i Muppets da un gruppo integralista cattolico, la One Million Moms, che accusa la nuova versione della sitcomdi distruggere l'idea di famiglia tradizionale. «Sono dei pervertiti», hanno tuonato le madri americane che non hanno preso bene la separazione fra Kermit la rana e Miss Piggy. «Nel nuovo show si parla di sesso e droghe, non è più come negli Anni '70. L'Abc lo ha rovinato». Ma a ben guardare i famosissimi pupazzi non sono mai stati family-friendly

MAI POLITICAMENTE CORRETTI
Sin dalle prime puntate la serie dei Muppets non è mai stata politically correct. Lo spin-off del 1975 si intitolava Sex and Violence. Nel 1977 Kermit la rana voleva una porcellina tatuata che sculettava in maniera molto provocante. L'anno dopo il rocker Alice Cooper convinceva Miss Piggy a vendere l'anima a Satana, mentre Fozzie Bear veniva invitato in camerino da Raquel Welch, che lo riteneva irresistibilmente sexy. Nel primo episodio della nuova versione Fozzie ha lanciato una battuta che chiunque abbia un minimo di nozioni sulla cultura gay e il dating online può trovare innocua e divertente. «Quando il tuo profilo on line dice “orso appassionato cerca amore”, ricevi sempre le risposte sbagliate. Sbagliate per me, intendo». Kermit invece, ormai libero da Piggy, si frequenta con Denise, una porcellina bruna con cui ha fatto cross-promoting o per meglio dire sesso orale.

DIVERTENTI PER GRANDI E PICCINI
Da quando sono andati in onda, i Muppets sono sempre piaciuti proprio per la doppia lettura che offrono: dolci pupazzi per i piccoli, divertenti esseri di pelo per i grandi. Il loro fascino sta proprio nel modo in cui sono stati creati per far divertire un pubblico eterogeneo. E anche se ormai non sono sulla scena da parecchio tempo, c'è da scommettere sulla loro bravura nel continuare a far ridere adulti e bambini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso