22 Settembre Set 2015 1849 22 settembre 2015

La Milano Fashion Week dalla A alla Z

Tutto pronto per l'inizio della settimana della moda che animerà la città dal 23 al 28 settembre. Tra stilisti emergenti, nuove boutique e star come Kate Moss. La kermesse dalla A alla Z.

  • ...
moda milano

Dopo New York e Londra, tutti i rilflettori sono puntati sulla Fashion Week milanese.
Dal 23 al 28 settembre il programma della kermesse più modaiola d'Italia vedrà 70 sfilate e 105 presentazioni. La settimana sarà nel segno dei neo-direttori creativi Peter Dundas per Roberto Cavalli, Arthur Arbesser per Iceberg e Massimo Giorgetti per Pucci. Tre designer emergenti scelti da altrettanti marchi dalle storie decennali per infondere un'idea di modernità nelle loro collezioni.

DA KATE MOSS A DAKOTA JOHNSON
Con l'inizio ufficiale delle sfilate, il 23 settembre, arrivano anche i primi vip: da Mango, mercoledì mattina, appuntamento con le super top Kate Moss e Cara Delenvigne, protagoniste della campagna della catena spagnola, mentre di sera Philipp Plein ospita Courtney Love alla sua sfilata, che da stagioni è la più spettacolare del calendario milanese.
Il 26 settembre l'appuntamento vip da non perdere è il galà dell'amfAR con ospiti come Heidi Klum, Michelle Rodriguez, Dakota Johnson, Irina Shayk, Goga Ashkenazi, Dean e Dan Caten, Eva Cavalli, Peter Dundas, Angela Missoni, Remo Ruffini, Franca Sozzani. Per loro, si esibiranno la mitica Debbie Harry, front woman dei Blondie, e il duo pop svedese Icona Pop.

PARTY, SFILATE E NEGOZI
Tra un party e una sfilata, anche una serie di aperture di negozi: è stato appena rinnovato secondo la visione del direttore creativo Alessandro Michele il flagship store di Gucci in Via Montenapoleone, così come è stato rivisto dalla nuova proprietà cinese il negozio Krizia di via della Spiga, mentre sono tutti nuovi i punti vendita della linea la petite robe di Chiara Boni in via Sant'Andrea e l''ARTtelier' di Giuliana Cella in via Bigli. Nuovissimo il fashion hub di Milano Moda Donna, all'Unicredit pavilion di piazza Gae Aulenti, dove troveranno spazio anche le creazioni di designer emergenti. Largo ai giovani anche in passerella, con i debutti di Daizy Shely e Damir Doma, e soprattutto le prime volte di Peter Dundas da Roberto Cavalli, di Massimo Giorgetti da Emilio Pucci e di Arthur Arbesser da Iceberg.


TUTTA LA MODA MILANESE DALLA A ALLA Z
Come già accaduto per New York  e Londra, Stylight ha realizzato una infografica che racchiude dalla A alla Z il meglio dell’edizione 2015 di tutto quello che si può trovare a Milano.  Dalla A come Aperitivo - un must della capitale italiana della moda - fino alla Z come Zig Zag tra gli eventi più fashion. In mezzo i luoghi simbolo della kermesse come il Quadrilatero della Moda, Fondazione Prada, il White.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso