4 Settembre Set 2015 1138 04 settembre 2015

Ti guardo con lenti bioniche

Otto anni di ricerca e un investimento da 2 milioni di euro per dire addio agli occhiali. Uno studio canadese permette di eliminare la miopia e migliorare di tre volte la vista.

  • ...
lenti a contatto

Miopia addio. Con le nuove lenti bioniche, in arrivo dal Canada, non si dovranno più indossare gli occhiali per vedere da lontano. Basta un breve intervento, senza ricovero o anestesia, per migliorare di ben tre volte la propria vista.

OTTO ANNI DI RICERCA
Il dottor Garth Webb della Ocumetics Technology aveva un obiettivo: trovare un modo per guarire dalla miopia. Dopo otto anni di studi e due milioni di euro investiti, ecco il risultato. Le lenti artificiali, o bioniche, che con un breve ma definitivo intervento ambulatoriale permettono di migliorare sensibilmente la vista, dicendo addio alla miopia. Queste speciali lenti a contatto vengono iniettate nell'occhio attraverso una soluzione salina e dopo soli dieci secondi dall'applicazione sono in grado di aderire perfettamente al cristallino, dando inizio al processo di guarigione dalla miopia.

VEDERE TRE VOLTE MEGLIO
L'installazione delle lenti bioniche permette di guadagnare una capacità visiva tre volte superiore a quella di chi non ha problemi di miopia. «Se riuscite a vedere appena l’orologio a 3 metri di distanza», ha dichiarato il dottor Webb, «quando avrete la lente bionica riuscirete a vederlo a 9 metri». Per godere dei benifici di questa eccezionale ricerca bisogna aspettare almeno fino al 2017, quando i test clinici saranno terminati e le lenti verranno messe in commercio.

PIÙ SICURE DELLA CHIRURGIA LASER
L'applicazione delle lenti bioniche non presenta le complicazioni tipiche della chirurgia laser correttiva che anche quando va a buon fine, comporta comunque la rimozione di tessuto corneale sano. Chi sceglie questa innovativa tecnologia inoltre può evitare di preoccuparsi della cataratta in futuro. L'unico requisito per sottoporsi all'intervento è avere almeno 25 anni, età in cui la struttura oculare ha raggiunto la sua conformazione definitiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso