Indagini in corso 27 Febbraio Feb 2014 1125 27 febbraio 2014

Schettino torna sulla Concordia

Per la prima volta dopo l'incidente il comandante è salito a bordo. Per stabilire la verità, ha detto.

  • ...
C_4_articolo_2029486__ImageGallery__imageGalleryItem_5_image

Francesco Schettino

Francesco Schettino ha voluto ritornare a bordo della Costa Concordia  per la prima volta dopo il naufragio. Lo ha fatto nella mattinata del 27 febbraio. Al suo arrivo al porto del Giglio il comandante non ha rilasciato alcuna dichiarazione ai tanti cronisti presenti. Sul posto per il sopralluogo anche i pm di Grosseto e i giudici del processo.
Schettino è stato il primo del suo gruppo a sbarcare da una pilotina e salire da una scala esterna appoggiata al relitto. «Sono qui solo per ristabilire la verità» ha detto. La visita alla nave non è fondamentale dal punto di vista giudiziario e Schettino non avrà facoltà di parola. «Ma forse potrò dare indicazioni ai miei tecnici in modo che si verifichi il funzionamento di alcuni supporti che quella notte rimasero muti».
RELITTO VIA DAL GIGLIO A GIUGNO
Nel frattempo Sergio Ortelli, sindaco del Giglio ha fatto sapere che: «Abbiamo imboccato il rettilineo finale perché sia rispettata la previsione di fine giugno per la rimozione della Concordia. Quando avverrà la rimozione l'isola potrà ritornare pienamente alla sua vocazione per il turismo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso