21 Dicembre Dic 2017 0851 21 dicembre 2017

Giornata mondiale dell'orgasmo: le regole del piacere femminile

Che sia il 31 luglio o il 21 dicembre, non importa. Per arrivare preparate (e preparati), serve una (breve) guida.

  • ...
Giornata Mondiale Orgasmo

Forse non sarà la festa più importante dell'anno ma sicuramente è quella più divertente (e piacevole). Tanto che si celebra ben due volte all'anno: il 31 luglio e il 21 dicembre. Stiamo parlando della Giornata mondiale dell'orgasmo, le uniche due date dove il piacere sessuale è l'indiscusso protagonista. E proprio per arrivare preparate (ma anche preparati) all'appuntamento è necessario leggere attentamente la guida scritta da Jenny Block sull'Huffington Post: le sette regole per raggiungere il piacere. L'obiettivo dell'autrice di O Wow: Discovering Your Ultimate Orgasm è eliminare definitivamente tutti i tabù e i falsi miti legati all'argomento. E sembra proprio esserci riuscita.

L'INTENZIONE PRIMA DI TUTTO

L’orgasmo femminile ha un paradigma tutto suo che non ricorda per niente il funzionamento di quello maschile. Per raggiungerlo bisogna volerlo fortemente.

NON È MENO IMPORTANTE DI QUELLO MASCHILE

La clitoride non è un pene sottosviluppato, come sosteneva Freud. E anche se gli orgasmi femminili possono scaturire da diverse parti del corpo, quello che viene dal clitoride è il principale. Per far sì che la magia accada, però, è necessaria una stimolazione, diretta o indiretta, da parte nostra o del partner.

NON C'È UN MODO GIUSTO DI VENIRE

Ognuna di noi deve trovare la sua strada che porta al piacere. Per alcune la penetrazione è solo una cosa piacevole ma che, di per sé, non è la fonte del godimento. Quindi semaforo verde alla stimolazione manuale, ma anche all'utilizzo di un dildo o il cunnilingus.

CI VUOLE QUANTO CI VUOLE

Secondo l'educatrice sessuale Betty Dodson, una donna media ha bisogno dai 20 ai 30 minuti di giochi per raggiungere l’orgasmo. In realtà la tempistica dipende da un milione di cose diverse. L'umore del partner per esempio. O come è andata la giornata al lavoro. Insomma buttate l'orologio quando volete godere. E se il vostro lui non ha mai tempo di aspettarvi, c'è decisamente un problema.

GEMERE È COSA BUONA E GIUSTA

Rumori respiratori, suoni gutturali, mugolii e urla fanno parte dell'orgasmo. Non smettete di emetterli perchè uscireste dal mood giusto. Anzi, a meno che non ci sia la nonna nella stanza accanto, sentitevi libere di sbizzarirvi. E se proprio non potete mordete il cuscino.

OGNI VAGINA È BELLISSIMA

Non tutti sanno che nel clitoride ci sono ben ottomila terminazioni nervose. E per avere un orgasmo da urlo è importante ricordare che qualunque sia l’aspetto della nostra vagina non c’è niente di strano in noi. Insomma all'insegna del Vagina Power siate orgogliose di ciò che avete tra le gambe.

GODERE FA BENE ALLA SALUTE

Ci sono tante buone ragioni per avere un orgasmo. Sapevate che aiuta ad alleviare lo stress, l’insonnia e la depressione? Inoltre può alleviare il dolore (inclusi crampi ed emicranie), stimola il vostro cervello, aiuta a mantenere un aspetto giovane e fa bene al cuore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso