3 Novembre Nov 2017 0900 03 novembre 2017

Lubrificante intimo: come si usa e perché è utile

Può essere a base oleosa, acquosa o siliconica. Ma l'obiettivo è sempre lo stesso: rendere più piacevoli i rapporti sessuali.

  • ...
Donna Scivolo Acqua

A volte l'eccitazione non basta. Perché la voglia, da sola, non garantisce un rapporto sessuale soddisfacente. Capita e non c'è da vergognarsene: la lubrificazione vaginale ha le sue ragioni che la ragione non conosce, motivi che ci costringono a chiedere di fare piano quando piano proprio non vorremmo fare. Ed è proprio qui che, beate noi, ci viene in soccorso il lubrificante. Che si tratti di un rapporto vaginale o anale, da sole o accompagnate, il lubrificante intimo è nostro amico. Per tutta una serie di motivi che andremo ad elencarvi.

SECCHEZZA VAGINALE, BYE BYE

Come dicevamo, l'eccitazione spesso non coincide con la lubrificazione vaginale. I motivi possono essere dei più disparatai: stress, disordini ormonali, mancanza di sonno, tensione. Se nonostante tutto vi sentite a vostro agio e volete effettivamente fare sesso, il lubrificante intimo diventa fondamentale perché il sesso non si trasformi in un'esperienza di cui pentirsi il giorno dopo.

DENTRO E FUORI PARI SONO

Il sesso quello bello bello ci coinvolge totalmente, in svariati punti del nostro corpo. E anche dei nostri genitali, che sono sollecitati sia nella loro parte esterna, che in quella interna. Magia magia, i lubrificanti intimi possono essere usati sia dentro che fuori, senza arrecare fastidio alla nostra delicatissima e sensibilissima compagna d'avventure.

IN ACCOPPIATA COL SEX TOY

Anche qualora in una scala da uno a dieci il nostro livello di eccitazione fosse 'Cascate del Niagara', se c'è di mezzo un amichetto plasticoso, alimentato a batterie o meno, una goccia di lubrificante è sempre apprezzabile, soprattutto sulla sua superficie, che sia realisticamente innervata o elegatemente affusolata.

PIÙ UNTE, PIÙ A LUNGO

Siccome non siamo delle fontanelle aperte, può capitare che durante il sesso la lubrificazione si interrompa. Magari proprio sul bello, tramutando il dolce su e giù in un fastidioso, urticante logorio. Insomma, per le appassionate delle lunghe sessioni di sesso, il lubrificante è fondamentale.

QUANDO È GROSSO GROSSO

Eh, sì. Magari a voi non capita mai, mentre alle vostre amiche sì. Beh, i superdotati esistono davvero. E gestirli e accoglierli a volte può diventare difficoltoso. Se non volete che alla sensazione di pienezza si sostituisca il dolore, anche in questo caso la soluzione è sempre quella: lubrificante.

ATTENTE AL LATTICE

Usate il preservativo? Brave! Così vi proteggete da malattie e gravidanze indesiderate. Però il preservativo potrebbe darvi qualche noia, visto che il suo lubrificante potrebbe esaurirsi in fretta. Meglio usarne di extra sulle parti intime: sia sul suo pene, prima di incappucciarlo; sia su voi stesse. Attenzione, però, ad evitare lubrificanti a base oleosa: potrebbero sciogliere il lattice. O il silicone, se sono a base siliconica.

INFEZIONI, ALLA LARGA!

Molte infezioni sono causate indirettamente dai rapporti sessuali. L'attrito può generare qualche microlesione di cui magari nemmeno ci accorgiamo, e che però aprono la strada ai batteri. Una maggiore lubrificazione allontana rischi del genere. E ci permetterà di fare più sesso, senza stop.

LA SALIVA È SUPERATA

Certo, usare la saliva è molto sexy; ma è poco o punto efficace. Può servire per avviare i giochi, ma si secca in un nonnulla e, salvo un'abbondante lubrificazione naturale, vi ritroverete al punto di partenza in tempo zero. L'antifona l'avete capita: usate un lubrificante, piuttosto.

BONUS: CONSIGLI PER GLI ACQUISTI

Se vi abbiamo convinte nella necessità di acquistare un lubrificante, vi starete chiedendo come dovrete comprarlo. Le alternative sono diverse: ci sono quelli a base acquosa, che si lavano via facilmente ma hanno bisogno di qualche rabbocco se il rapporto dura molto a lungo, visto che tendono a seccarsi. Attenzione anche agli ingredienti: vade retro parabeni, ma anche glicerina e cellulosa se siete sensibili alle infezioni.

Se volete fare sesso in acqua, i lubrificanti a base siliconica sono ideali perché l'acqua non li lava via. Per pulirsi, dopo, ci vuole acqua e sapone. Non vanno bene, come dicevamo sopra, per i sex toy in silicone, perché li sfalda a poco a poco. Analogo discorso per i preservativi in lattice, che vengono distrutti dai lubrificanti a base oleosa. Tutto ok con quelli acquosi e siliconici, invece.

Per il resto, sentitevi libere di sperimentare anche con i lubrificanti stimolanti e quelli aromatizzati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso