21 Settembre Set 2017 1125 21 settembre 2017

Frattura del pene: le posizioni più pericolose

Non è così raro e non è così improbabile: agli uomini capita di 'rompersi' proprio sul più bello. La causa più frequente è il sesso, e neanche di quello troppo selvaggio. Lo rivela uno studio.

  • ...
Carota

In una puntata di Grey’s Anatomy, Lexie Grey e Mark Sloane cercavano in tutti i modi di tenere nascosto un segreto imbarazzante: durante un rapporto il pene del Dottor Bollore si era fratturato. Ovviamente non ci riuscirono, e in poco tempo tutto l’ospedale sapeva del fattaccio. Se vedendo quell’episodio vi eravate immaginate una sessione di sesso selvaggio, dovrete ricredervi. Uno studio brasiliano, pubblicato su Pub Med, ha rivelato che le cause, o meglio le posizioni, più frequenti della rottura maschile sono anche le più comuni. Niente Kamasutra quindi, o movimenti strani, il pericolo si annida nella normalità. Per quanto possa sembrare una cosa improbabile e buffa, scommettiamo che i 90 partecipanti della ricerca hanno riso ben poco una volta arrivati dal medico.

LO STUDIO

L'indagine, Relationship between sexual position and severity of penile fracture, ha coinvolto uomini di tutte le età, dai 18 ai 66 anni, che, sfortunatamente per loro, avevano dovuto abbandonare la camera da letto per andare in pronto soccorso. La causa principale di frattura è ovviamente il sesso, anche se in minor misura sono emerse anche la masturbazione (oltre la beffa, il danno) e incidenti fisici di vario genere. Nel 75% di quelli che hanno accusato il colpo durante il rapporto, la maggior parte ha confermato che la combinazione più rischiosa è la classica 'pecorina'. Seguita a stretto giro da quella del missionario e della donna sopra l'uomo. In realtà, quello che mette davvero in pericolo il maschio è il vigore con cui si consuma il tutto: se non si presta attenzione si rischia che qualche spinta di troppo faccia finire il pene dove non deve. Quando infatti capita di uscire dal percorso tracciato, la vagina, per incontrare terreni più duri, come le ossa del pube, si rischia grosso. Se non si vuole finire la serata in una corsia d'ospedale, quindi, è bene divertirsi, ma con misura.

GIOIELLI FRAGILI

La frattura del pene, secondo i medici, è più comune di quanto si pensi. Non sono in tanti, però, gli uomini che decidono di andare dal dottore per farsi visitare. Anche perché, oltre a sopportare il dolore, c'è ben poco da fare. Non si tratta di un muscolo, anche se molti lo prendono per tale, nè sono presenti ossa: non resta che aspettare che l'ematona e il gonfiore si riassorbano da soli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso