12 Settembre Set 2017 1647 12 settembre 2017

Guida al porno per sole donne: come e dove guardarlo per non correre rischi

Esposte fin da ragazze ai video sbagliati, nel modo sbagliato. Si creano aspettative surreali e mettono a repentaglio la propria privacy. Ma l'alternativa c'è ed è tutta al femminile.

  • ...
Masturbazione

Iniziamo sfatando un mito: anche le femmine guardano il porno. Solo, lo fanno con esigenze spesso diverse da quelle maschili perché insoddisfatte dall'offerta di video in rete che per la gran parte mostrano il sesso dal punto di vista dell'uomo. Diverse, poi, anche le modalità. Uno studio di Pornhub informa che l'80% delle donne guarda questi filmati con lo smartphone, contro il 69% degli uomini che, evidentemente, si sentono più liberi di dedicarsi al piacere a tutto schermo sul computer. Bene dunque imparare da loro: da pc, infatti, il rischio di infestarsi con malware e virus è inferiore. Mentre col cellulare ci si espone a installazioni automatiche di programmi dannosi che possono anche minare la privacy.

ASPETTATIVE SURREALI

Ma i guai non si fermano lì: possono essere anche psicologici. Già, perché se sulle conseguenze che la visione eccessiva di pornografia provoca agli uomini si parla molto (ossessioni, disfunzioni erettili e perdita della libido), per le donne c’è molta meno documentazione. Ma anche loro possono sviluppare una vera e propria dipendenza. Una ricerca della University of New Brunswick conclude che il rischio maggiore sia che le spettatrici si creino aspettative surreali sulla propria vita sessuale. Le più fissate si troveranno insoddisfatte dei propri partner, perché hanno come paragone l’instancabile stallone da porno. «I genitali possono essere alterati digitalmente o cosmeticamente, creando dei peni molto più grandi rispetto alla taglia media. I rapporti, poi, durano molto più della norma e gli orgasmi femminili sono molto più frequenti e accentuati che nella realtà», informa Kaitlyn Goldsmith, che ha condotto la ricerca.

SOLUZIONI AL FEMMINILE

Ma per evitare i rischi senza astenersi dalla pornografia ci sono sempre più soluzioni. Registe come Erika Lust, ad esempio, propongono dei video su misura di donna, completamente incentrati sul piacere femminile. Niente immagini machiste, feticizzazione dei gusti sessuali diversi da quello strettamente etero e orgasmi fintissimi. Sul web, a conoscerli, esistono diversi siti che promuovono una visione del sesso più realistica, meno asservita, differenziata e libera da stereotipi. Ersties, Makelovenotporn, Pink & White e Handbasket Productions, Xconfession sono soltanto alcuni tra i più famosi. Insomma, cercate ciò che vi fa bene, non accontentatevi. Date sfogo al vostro erotismo, ma fatelo senza rischi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso