26 Gennaio Gen 2018 1559 26 gennaio 2018

Fotoritocco: quando i vip sono in una 'relazione complicata' con Photoshop

Da Giorgia Meloni a Belen Rodriguez: le foto delle celebrità che hanno abusato della post produzione.

  • ...
Fotoritocco Vip Meloni Photoshop

Avete mai fatto caso che Oprah Winfrey ha tre mani? Oppure che Reese Witherspoon ha tre gambe? Tranquille, non sono mutanti ma semplici, piccoli errori in fase di post produzione, ovvero quando il grafico o chi per lui esagera un po' troppo con il fotoritocco. È successo sulla copertina di Vanity Fair nel 24esimo numero annuale dedicato a Hollywood, soprannominato 'Vanity Fail' dal Daily Mail che si è accorto della sovrabbondanza di Photoshop. Poco male. In questo caso la presentatrice e l'attrice non ci sono rimaste male, anzi hanno anche ironizzato su Twitter.

In questo caso, le due non c'entrano nulla. Ma, solitamente, quando si fa un uso abbondante di editing fotografico è perché alcune star o celebrità vogliono apparire o ancora più belle di quelle che sono (ovviamente in base a canoni estetici molto discutibili) oppure per nascondere piccoli difetti. E non pensate che sono solo personaggi del mondo dello spettacolo.

GIORGIA MELONI E PHOTOSHOP: AMORE SENZA FINE

Sbagliare è umano, ma perseverare è diabolico. Giorgia Meloni dovrebbe saperlo, eppure continua a ripetere gli stessi errori del passato: stavolta scivola, ancora una volta, su Photoshop. Non contenta di essere stata irrisa sui social nel 2014, la leader di Fratelli d'Italia, quando era in lizza per le amministrative del 2016, ha un po' esagerato. Se ne sono accorti quelli di Vice, che hanno messo a confronto una serie di manifesti (a proposito, gli slogan sono così banali che l'hanno presa in giro anche per quel motivo) scoprendo come il volto della politica di destra cambi di foto in foto, fino a diventare irriconoscibile.

BELEN RODRIGUEZ E IL FOTORITOCCO

Sguardo languido, bocca socchiusa, capelli mossi e un corpo da fare invidia a molti. Sdraiata sul letto, fasciata da un lungo abito nero con uno spacco e una scollatura profondissimi, c'è la showgirl Belen Rodriguez. Uno scatto della nuova collezione Guess by Marciano, ma che sta facendo discutere. Non per questioni di too much, però. L'argentina, infatti, pare abbia due difetti estetici innaturali: una mano con sei dita e una gamba tanto sottile da sembrare un prolungamento della tibia. Forse il fotografo ha calcato la mano con l'uso di Photoshop? Da quanto si vede dall'immagine che sta girando sul web, si direbbe proprio di sì. Ma Belen è così brutta da dover essere sottoposta a modifiche che la migliorino o troppo bella da essere costretti a imbruttirla fino a deformarla letteralmente? Probabilmente, nessuna delle due. È che sembra proprio che, nel mondo dello spettacolo, non si possa più fare a meno di usare Photoshop. Dal Belpaese agli States passando per il Vecchio Continente, donne o uomini, giovani o âgé che siano, il fotoritocco è d'obbligo.

SALVATE MELANIA DA PHOTOSHOP

È la moglie del presidente degli Stati Uniti Donald Trump e tanto basta agli internauti per 'giustificare' la loro irrefrenabile voglia di derisione. Certo c'è da dire che chi cura l'immagine di Melania Trump, a volte, sembra volerla mettere di proposito in difficoltà. Braccia incrociate, anello con diamante al dito, giacca e foulard nero, lieve sorriso, sguardo fisso nell'obiettivo e ritocco evidente a cancellare ogni residuo di 'umanità': la prima foto ufficiale della first lady, pubblicata il 3 aprile 2017 dalla Casa Bianca, sembra fatta apposta per far parlare di sé. E diciamocelo: se questo era l'obiettivo, è stato perfettamente centrato. L'estetica Anni '80 e l'immagine sfocata, un po' 'mistica', ha scatenato immediatamente il sarcasmo degli utenti che, come è noto, sui social, non le mandano certo a dire. Certo, numerosi sono anche i commenti degli ammiratori di Miss Trump, che si complimentano con lei e arrivano persino a definirla la migliore first lady di tutti i tempi. Ma la maggioranza dei commentatori è di tutt'altra idea. L'eccesso di 'Photoshop', è uno degli argomenti più utilizzati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso