4 Dicembre Dic 2017 0900 04 dicembre 2017

Ciclo mestruale: i motivi del ritardo

Se state pensando: «Oh mio Dio! Sono incinta», forse vi state sbagliando. Le cause, spesso, sono molto diverse.

  • ...
Ritardo Ciclo Mestruale Motivi

Sarà capitato a tutte di aver maledetto quella sera in cui abbiamo abbassato la guardia, dimenticando la pillola o il preservativo. Perché poi, arrivate alla fine del mese, bisogna fare i conti con il ciclo. E, in questi casi, qualche ora di ritardo diventa un peso insostenibile. Prima di andare completamente nel panico, però, pensando a una gravidanza indesiderata, provate a pensare a quello che avete fatto nelle settimane precedenti (oltre al sesso). Le mestruazioni potrebbero farsi attendere per altri motivi, che non implicano l'arrivo di un bambino. Qui ce ne sono alcuni fra i più frequenti, prendete nota.

STRESS

Lo stress è uno delle prime cause di ritardo. Non ci debilita solo mentalmente, ma anche fisicamente, spesso senza che ce ne rendiamo conto. Per cercare di 'combatterlo' il nostro corpo crea quantità maggiori di cortisolo, un ormone che ha il compito di ristabilire l'equilibrio biologico. Per produrre lui, però, il nostro organismo diminuisce gli ormoni della riproduzione, influenzando così anche i ritmi dell'ovulazione.

VIAGGI

Il jet lag è un altro grande nemico della regolarità mestruale, quindi se dopo un lungo viaggio in aereo o uno spostamento che implica cambiamento di clima e altitudine il ciclo tarda ad arrivare, è tutto normale. La spiegazione è da rintracciare nel ritmo circadiano di ciascuna, che viene influenzato dall'esposizione alla luce solare e dall'alternanza sonno-veglia. Essendo legato a doppio filo con le mestruazioni, va da sè che quando uno subisce modifiche succeda lo stesso anche all'altro. Come risulta difficile addormentarsi, soprattutto se si va da oves verso est, così anche la produzione ormonale risulta di nostri grandi spostamenti.

MALATTIE

Discorso simili se siamo reduci da una malattia. Un'infezione batterica, la febbra, un virus intestinale: qualsiasi agente esterno che indebolisca il nostro equilibrio finirà per avere conseguenze anche sul ciclo. Quindi se un mese avete passato qualche giorno o due a letto, termometro alla mano, non abbiate paura per qualche ora di ritardo.

MEDICINE

Qualsiasi medicina che influenzi la produzione di ormoni, come le cure per la tiroide o gli steroidi, può influenzare il ciclo e il funzionamento dell'apparato riproduttiv.

QUALCHE CALCOLO SBAGLIATO

A meno che tu non sia molto attenta alle varie fasi del ciclo, difficilmente sarai in grado di riconoscere i segnali che il tuo corpo ti sta dando (la diversa produzione del muco cervicale, per esempio) e capire che non c'è alcun pericolo gravidanza in vista. Soprattutto, non bisogna pensare che le mestruazioni siano mensili: i giorni da conteggiare coprono, in teoria, un periodo di 28 giorni, e non 30. Se non teniamo a mente questo, potremmo confonderci su date e ritardi.

CAMBIAMENTI DI ROUTINE

Come avrete capito, qualsiasi cosa costituisca un cambiamento rispetto alle nostre abitudini costituisce anche un cambiamento per il nostro ciclo. Che ne subirà l'influsso fino al ritorno alla normalità, o finchè non ci saremo adattate alle novità. Se iniziamo a svegliarci a un certo orario, se modifichiamo la nostra dieta, le prime ad accorgersene saranno le nostre mestruazioni.

ESERCIZIO ECCESSIVO

L'esercizio fisico regolare è ovviamente raccomandato, e anzi salutare. Ma un eccesso potrebbe essere dannoso per il corpo e il ciclo. L'amenorrea, cioè l'interruzione delle mestruazioni durante l'età fertile, è molto comune nelle atlete a livello agonistico e olimpionico. Un aumento eccessivo di allenamento potrebbe influenzare negativamente il nostro equilibrio.

AUMENTO O PERDITA DI PESO

Uno dei motivi più probabili di irregolarità è la variazione di peso. Se diminuisce (o aumenta) la quantità di calorie assunte e bruciate, rallenta anche la produzione di ormoni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso