18 Settembre Set 2017 1228 18 settembre 2017

Pulizia del colon, i consigli di Gwyneth Paltrow sono veri? La medicina dice «No»

L'attrice, sul suo sito, parla di effetti benefici ma non esistono prove concrete dal punto di vista scientifico. E non finisce qua. La pratica è anche pericolosa: può causare nausea, crampi e, in casi estremi, ascessi pelvici, cancrena intorno all'ano e può addirittura perforare l'intestino.

  • ...
Gwyneth Paltrow

Il dibattito è più acceso che mai: lavare il colon porta davvero dei benefici? Domandona da un milione di euro ma ancora, a livello scientifico, non sono stati dimostrati i suoi effetti miracolosi. Anzi, secondo alcuni medici, la idrocolonterapia può essere pericolosa, in quanto è molto più complessa del tradizionale clistere e molto più invasiva: serve una macchina ad hoc, presente soltanto in alcuni centri specialistici. E mentre qua in Italia stiamo sempre discutendo, negli Stati Uniti sono sempre un passo avanti: il ragionamento intorno a questa pratica è andato molto avanti. Oltreoceano si chiedono: può il lavaggio del colon curare mal di testa, allergie e acne? Il mondo scientifico rimane sulla sua posizione ma alcune star, in perfetto stile guru, hanno già detto la loro. In prima fila, Gwyneth Paltrow che già nel 2015 aveva consigliato di curare l'influenza con una bella sauna. Ovviamente, senza alcun fondamento medico. Oggi lo fa di nuovo ma non si limita a scriverlo su Instagram: ha pubblicato un post su Goop, il suo sito dedicato al lifestyle.

QUINDI, FA BENE O NO?

Per dare autorevolezza al suo punto di vista, l'attrice (o meglio, la redazione) ha intervistato il dottor Alejandro Junger, cardiologo di Los Angeles, California. E, tra l'altro, è anche uno degli autori del sito. Non proprio una sicurezza, insomma. Al contrario, il New York Times ha sentito il parere di un altro medico, il dottor David Greenwald, fedele alla linea: «L'irrigazione del colon non ha mai dimostrato di avere alcun beneficio dal punto di vista clinico». Ma quindi, chi ha ragione? Facciamo un passo indietro: se c'è bisogno di una pulizia abbondante (in alcune sedute si usano addirittura più di 60 litri di acqua calda), vuol dire che nell'intestino si formano delle tossine o comunque delle sostanze che vanno rimosse. Ma è vero? L'American Cancer Society, organizzazione americana che ha l'obiettivo di combattere i tumori, dice di no. O meglio: non ci sono prove tangibili. Quindi il nostro sistema digerente è in grado, da solo, di eliminare tutto ciò che non va.

UN BUSINESS ANTICO

E allora la domanda sorge spontanea: perché si fa l'idrocolonterapia? Spesso siamo attirati dagli effetti benefici, spesso perché ci facciamo convincere troppo facilmente dalla pubblicità, specialmente quelle delle delle cliniche specializzate. Il Guardian spiega che per diventare un idroterapista, bastano soltanto 11 giorni, un tempo piuttosto esiguo rispetto agli anni che ci mette una qualsiasi persona per laurearsi in medicina. Ma d'altronde questo mercato (perché si tratta di business) c'è fin dai tempi antichi. Solo che oggi abbiamo la possibilità di scoprire tutti i pro e i contro di questa pratica, digitando le nostre domande su un motore di ricerca.

CONTROINDICAZIONI

Ma quindi, si tratta solo di un 'trattamento di bellezza'? Non proprio perché ci possono essere delle controindicazioni anche gravi. Può provocare nausea, crampi e, in alcuni casi, perforare l'intestino. Secondo rivista medica specialistica The Journal of Family Practice, può causare ascessi pelvici e cancrena intorno all'ano. Nessuna ricerca, al momento, dimostra l'utilità dell'idrocolonterapia ma certamente esistono le prove dei danni che provoca. Quindi, invece di ascoltare presunti santoni, meglio seguire le indicazioni del nostro medico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso