21 Gennaio Gen 2016 1036 21 gennaio 2016

Fitness di tendenza

L'American College of Sports Medicine ha tracciato una previsione delle principali tendenze in palestra per il 2016: dagli smart watch al Body Weight Training, passando per il personal trainer.

  • ...
486910070

All'inizio del nuovo anno, nella vostra lista dei buoni propositi, avete inserito la voce «palestra»? Magari lo avete fatto ma non vi siete ancora date da fare. O non vi siete ancora informate suoi trend sportivi più in voga nel 2016. Per definire al meglio il proprio personale di fitness, la decima edizione del sondaggio Worldwide Survey of Fitness Trends for 2016 dell’American College of Sports Medicine ha tracciato una previsione (con un sondaggio su 2.800 professionisti del fitness e della salute) delle principali tendenze in materia per l'anno appena incominciato. Ne abbiamo scelte cinque.

APP E SMART WATCH
Per iniziare con il piede giusto non possiamo dimenticare gli accessori. Il podio della classifica tra i must dentro e fuori la palestra sarà la cosiddetta «wearable technology», la grande famiglia di braccialetti elettronici, smart watch, app, mini gps e qualsiasi altro tipo di gadget indossabile che ci faccia da guida durante la nostra attività sportiva. «Danno un feedback immediato e sono una forte motivazione per raggiungere i propri obiettivi», ha spiegato l'autore dello studio Walter R. Thompson.

ESERCIZI E PESI A CORPO LIBERO
L’anno nuovo vede il ritorno al «Body Weight Training», ovvero quel tipo di allenamento che non richiede attrezzi se non il proprio corpo: sollevamenti, flessioni, squat. Sempre più all'aperto. Efficaci, semplici e non costosi segnano il successo di queste attività, sempre più praticate. Vale anche l’aiuto dei cavi: il cosiddetto «TRX» è infatti l’allenamento in sospensione più di tendenza che non richiede altro che il proprio peso corporeo come resistenza.

YOGA IN TUTTE LE SALSE
Lo Yoga è sempre di moda: Power, Bikram, Ashtanga, Kundalini, Sivananda, e, richiestissimo, l’anti-gravity, in sospensione su dei particolari maxi elastici. Chi più ne ha più ne metta. Una disciplina che allena corpo, anima e mente. E non stanca mai.

ALLENAMENTO? BREVE E INTENSIVO
Si chiamano «High Intensity Interval Training» e sono quella tipologia di allenamenti brevi e super intensivi, anche di pochi minuti, alternati ad altrettanti di pausa. Must, la boxe, ad esempio. O, di nuova generazione, gli allenamenti assistiti da elettrostimolazione: grazie ad impulsi, fasce ed elettrodi ad hoc, si possono concentrare fino a due ore di palestra in soli 40 minuti. Le mini palestre dedicate, segnala Io Donna, iniziano a moltiplicarsi anche a Milano (Urban Fitness e BODYeVai, tra le tante).

MAI PIÙ SOLA
È più costoso, certo, ma promette risultati migliori: mai più senza un personal trainer. Ormai non si rinuncia più ad un aiuto e non si crede più nell’allenamento «self made» va sempre meno di moda. Il sostegno di un esperto implica una spesa maggiore, ma aè necessario per che è scostante e pigro. In palestra, insomma, ormai non vale più  la regola del «meglio soli».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso