16 Ottobre Ott 2015 1034 16 ottobre 2015

Dimagrire di corsa

Perdere peso con il running è semplice. Basta scegliere l'intensità giusta in base alla propria frequenza cardiaca e variare il ritmo. Ecco i consigli per allenarvi al meglio.

  • ...
corsa


Al parco all'aperto o sul tapis roulant in palestra, bastano 30 minuti al giorno per dimagrire correndo. Per cominciare servono solo un paio di scarpe da ginnastica e un po' di buona volontà.
Se state pensando di iniziare a fare jogging per perdere peso siete sulla strada giusta. Ma attenzione: quando corriamo il nostro corpo consuma carboidrati e grassi a seconda dell'intensità dell'allenamento.

L'INTENSITÀ GIUSTA
Perché vengano bruciate più calorie di quante ne introduciamo con la dieta, l'intensità giusta è fissata dagli esperti all’80% della propria frequenza cardiaca massima, che si può calcolare sottraendo a 220 la propria età (ad esempio, 180 è la frequenza cardiaca massima di un persona di 40 anni). Ma per correre a un ritmo simile bisogna essere molto allenati. Il trucco allora sta nel variare il ritmo della corsa da un allenamento all’altro. Una volta che siete allenati e correte con regolarità da qualche mese, potete iniziare a inserire una o due sedute di corsa veloce alla settimana: dopo lo stretching, una ventina di minuti all'80% della frequenza cardiaca massima.

L'INTERVAL TRAINING
Un'altra possibilità sta invece nell'interval training: si corre per due minuti ad alta intensità (sempre all’80% della frequenza cardiaca massima) e altri due minuti a ritmo blando. Arrivare a 10 alternanze in una seduta sarebbe già efficace per iniziare a perdere peso, con il vantaggio per la linea che aumenterà poi con l'aumento del tempo della frazione (passando ad esempio da 2 a 4 minuti) o con il numero delle ripetizioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso