Tendenza 7 Maggio Mag 2015 1709 07 maggio 2015

Corsetto killer

Spopola sui social, ma il #waisttraining (allenamento girovita) è dannoso. Ecco perchè.

  • ...
11203211_376461929212804_631295345_n

Una delle tante foto postate su Instagram con l'hashtag #waisttraining.

Cosa lega il 2015 e il 1850? La moda del corsetto. Basta dare un'occhiata sui profili Instagram di alcune vip per accorgersene. Corsetti striminziti (e sicuramente dolorosi) da indossare durante l’allenamento in palestra puntualmente testimoniata da strategici selfie accompagnati dalla didascalia: #waisttraining (allenamento girovita). Una tendenza passeggera? Non proprio. Visto che sul popolare social network fotografico sono 440 mila le foto lanciate con quell'hashtag. L'allenamento girovita consiste nello strizzarsi per ore in corsetti restrittivi e in cinture realizzate ad hoc con l’obiettivo di rendere il loro busto più sottile.

È PERICOLOSO
E siccome è già stato provato che addirittura alcuni tipi di intimo modellante spremono letteralmente gli organi,  è molto probabile che anche questo tipo di allenamento possa risultare dannoso. «Il corsetto stringe il giro vita, ma esercita anche pressione sugli organi interni», ha scritto il chirurgo spinale Michael Gleiber in un blog sull’Huffington Post. «Tra i possibili rischi per la salute vi sono reflusso acido, danni alle costole e contusioni. I corsetti possono anche limitare l’afflusso di sangue al cuore e questo può agire sulla pressione e causare vertigini e svenimenti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso