Malattie pediatriche 10 Ottobre Ott 2014 1654 10 ottobre 2014

Tifo da acari

La patologia è caratterizzata da febbre eruttiva potenzialmente grave.

  • ...
iperinsulinismo

Il tifo da acari è una malattia infettiva.

Il cosiddetto tifo da acari è una malattia infettiva causata dagli acari della polvere (batterio Orientia tsutsugamushi). La patologia è caratterizzata da febbre eruttiva potenzialmente grave.

COME SI RICONOSCE

Dopo un periodo silente di incubazione di almeno 10 giorni, l'esordio è improvviso e si associa a febbre alta costante, cefalea, ottundimento, tosse, mialgia e nausea. È comune il rash maculare pallido e, in molti casi, si osserva un'escara, spesso associata a linfonodi satelliti doloranti, nel sito del morso dell'acaro, attraverso cui avviene l'inoculazione. Circa 1/3 dei casi presenta splenomegalia. La maggior parte dei pazienti ha un decorso lieve, anche se il quadro clinico può essere complicato dalla polmonite, dalla meningoencefalite, dall'insufficienza multiorgano, dal sanguinamento e addirittura dalla morte, soprattutto nei pazienti non trattati. Possono verificarsi recidive dopo la remissione, ma di solito sono meno gravi rispetto all'episodio iniziale.

COME SI CURA

Il trattamento prevede la terapia farmacologica con doxiciclina e cloramfenicolo, sotto stretto controllo medico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso