Malattie pediatriche 20 Giugno Giu 2014 1611 20 giugno 2014

Trasposizione congenitamente corretta dei grossi vasi

Le malformazioni correlate in genere comprendono i difetti del setto ventricolare.

  • ...
ipersonnia

La trasposizione congenitamente corretta dei grossi vasi è un difetto cardiaco.

La trasposizione congenitamente corretta dei grossi vasi è un difetto cardiaco caratterizzato dall'associazione tra connessioni atrioventricolari e ventricolo-arteriose discordanti ed altre malformazioni cardiovascolari.

COME SI RICONOSCE

Le malformazioni correlate in genere comprendono i difetti del setto ventricolare, le ostruzioni dell'efflusso del ventricolo morfologicamente sinistro e le alterazioni della valvola tricuspide. Tuttavia, queste malformazioni possono associarsi ad altre lesioni anatomiche. Il quadro clinico e l'età di esordio dipendono dalle malformazioni presenti. I segni clinici più comuni sono la bradicardia, il secondo tono cardiaco singolo ed alto ed i soffi al cuore.

COME SI CURA

La presa in carico comprende il trattamento dell'insufficienza del ventricolo morfologicamente destro sistemico, con tempi di intervento che dipendono dalla gravità delle malformazioni associate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso