Grande Fratello Vip 2017

Grande Fratello Vip

2 Ottobre Ott 2017 1922 02 ottobre 2017

Grande Fratello Vip, Serena Grandi: «Tinto Brass? Un genio»

Dal maestro del voyeurismo a Sorrentino, l'attrice eliminata dal GF Vip si racconta a LetteraDonna: «Non chiamatemi pin up. E su Pino Daniele…».

  • ...
Serena Grandi

Non chiamatela pin up all'italiana. Al massimo si definirebbe «un'icona curvy del suo tempo». Eppure nell'immaginario collettivo del mondo del cinema Serena Grandi è stata una sex symbol. O, almeno per molti, lo è diventata da quando nel 1985 Tinto Brass la scelse per interpretare Miranda nel film liberamente ispirato alla commedia di Carlo Goldoni, La Locandiera. E al richiamo delle telecamere, questa volta televisive, non ha resistito neanche quando le hanno proposto di partecipare all'edizione del Grande Fratello Vip 2017, in onda ogni lunedì sera su Canale 5. Dalla Casa più famosa di Cinecittà è stata però eliminata nel corso della terza puntata, giusto dopo una ventina di giorni di permanenza. Il motivo? Probabilmente tenersi lontana all dalle dinamiche del gioco. Spesso ha infatti preferito stare per conto proprio piuttosto che partecipare alla vita sociale insieme al resto dei compagni di avventura del GFvip. «Ma io quello che dovevo fare l'ho fatto», racconta Serena Grandi a LetteraDonna mentre raggiunge gli studi Mediaset come ospite della quarta puntata del Grande Fratello Vip. «Poi è chiaro che una donna come me non abbia molto da dire a una ragazzina di 20 anni, non fosse altro per la differenza di età. La trasmissione l'ho inaugurata io. Sono ben felice di esserci andata».

Serena Grandi mentre lascia la casa del Grande Fratello Vip.

DOMANDA: Serena Grandi, perché ha scelto di partecipare al Grande Fratello Vip?
RISPOSTA:
Sono una donna di cinema, nella mia carriera ho girato 63 film, e il mondo della televisione è la cosa che più si avvicina a ciò che ho fatto per tutta la vita.

D: Durante la permanenza nella casa ha rivelato che suo figlio è gay. Perché ha voluto condividere pubblicamente questa storia?
R: Il Grande Fratello
, che prende spunto da un'idea di George Orwell, è un esperimento sociale e come tale quello mi sembrava un luogo adatto per parlare della storia di mio figlio e rilanciare il tema dell'omofobia. Ho accettato l'orientamento sessuale di Edoardo fin dal primo momento e il nostro rapporto non è mai cambiato da allora.

D: Dunque cosa pensa delle parole omofobe pronunciate da Marco Predolin che hanno suscitato grande clamore mediatico?
R:
Io sono cresciuta con registi che sono stati dei grandi uomini, ed erano gay. Sentire parlare di omofobia ancora oggi è una cosa che mi indigna molto.

D: Daniele Bossari e Carmen Di Pietro sono i concorrenti in nomination nella quarta puntata. Per chi fa il tifo?
R:
Non ho nulla contro la Di Pietro, ma sicuramente ho avuto modo di legare di più con Daniele. Bossari è una persona meravigliosa, quindi tra i due salverei lui.

Serena Grandi, la concorrente del Grande Fratello Vip, in Miranda (1985).

D: È stata considerata una tra le principali pin up italiane. Le manca quell'immagine di sé?
R:
Assolutamente no. Non mi sento e non mi sono mai sentita una pin up. Nasco attrice a tutto tondo. Ho recitato anche in commedie. Direi più che altro di essere stata un'icona curvy del mio tempo.

D: Quanto ha inciso nella sua carriera l'incontro con Tinto Brass?
R:
Ha significato tutto. Lui è stato il mio grande maestro. Il suo voyeurismo ha fatto scuola nel cinema erotico di tutto il mondo.

D: Cosa pensa del genere erotico di oggi?
R:
In una sola parola: volgare. Nessuno è stato capace di eguagliare finora il genio di Brass.

D: E del cameo ne La Grande Bellezza, film premiato con la statuetta d'oro agli Oscar, che ci racconta?
R:
Un'esperienza molto stimolante, ma faticosa. Lavorare su un personaggio immaginato da un grande regista come Sorrentino ha richiesto molto impegno.

D: Ci perdoni un'ultima domanda di gossip. Può dirci qualcosa sul suo colpo di fulmine con Pino Daniele?
R:
Ci stavamo tutti e due separando. Dopo un nostro incontro mi ha dedicato una canzone, Ho mal di te, Serena. È stata una tentazione per entrambi. Ma alla fine non è mai successo nulla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso