1 Ottobre Ott 2017 2016 01 ottobre 2017

Maria Express 2017, Martina Dell'Ombra: «De Filippi come Gesù»

La web star è uno dei volti nuovi del reality girato per le vie di Roma. Ha parlato di Virginia Raggi, Maria Elena Boschi e molto altro.

  • ...
Maritna Dell'Ombra

Controcorrente, provocatrice, cinica. Combatte contro la 'poraccitudine' e ha una soluzione dissacrante per ogni problema che affligge l’Italia. Lei è Martina Dell’Ombra, 31 anni, la pariolina più famosa del Web, pronta a fare il suo debutto nella web serie Maria Express 2017, in onda sulla pagina Facebook di Thrash italiano. Al reality, che mette in palio un incontro negli studi della regina della tv, Maria De Filippi, quest’anno partecipano quattro coppie. I concorrenti si sfidano con prove e insidie lungo le strade della capitale per arrivare, per primi, all’ambito premio. Ma la vera novità di questa terza edizione è proprio lei, Martina Dell’Ombra. Con lo youtuber Leonardo Decarli, l’aspirante politica dei Parioli, uno dei quartieri più ricchi di Roma, forma la squadra dei Fuorigioco (oppure, se siete social, i #Fuorigioco).

‪La situazione caldo di questi giorni è diventata drammatica! Non possiamo rimanere inermi a guardare, dobbiamo...

Geplaatst door Martina Dell'Ombra op zaterdag 5 augustus 2017

MARTINA DELL'OMBRA: IL CASO DEL 2015

Martina Dell'Ombra è diventata un caso mediatico nel 2015, quando del “politicamente scorretto” aveva fatto una ragione di vita, oltre che un’arte, le sue idee continuano a suscitare polemiche e risate. Gli immigrati sono troppi e occupano spazio? Mettiamoli tutti a Roma Sud. Le donne non trovano lavoro? Significa che non sono abbastanza carine o non frequentano i posti giusti. Dalla sua casa ai Parioli dispensa perle di saggezza e ilarità ai suoi affezionati spettatori del web. Lei, la regina dell’eccesso, si definisce «una ragazza normale con un grande sogno politico». L’abbiamo intervistata in occasione del suo esordio a Maria Express 2017.

DOMANDA: Una delle novità di questa edizione è la sfida parallela che ti vede protagonista insieme a Leonardo Decarli. Cosa succederà?
RISPOSTA:
In quanto vip, noi siamo stati trattati come persone speciali. Facciamo una sfida diversa dagli altri. E ovviamente ci distinguiamo anche nelle prove da superare.

D: Cosa ne pensi del tuo compagno Leonardo?
R:
È super carino e super simpatico. Lo conoscevo già, per fortuna. Sono contenta che ci sia lui con me e non uno di quegli altri poracci che partecipano al programma.

D: Perché hai deciso di prendere parte alla sfida?
R:
Per il premio in palio. Maria è un surrogato di Gesù: è una persona importante ed è giusto che io la incontri.

D: Ma di chi sarà il privilegio?
R:
Per Maria conoscermi sarà un’esperienza estremamente vantaggiosa, anche se lei ancora non lo sa.

D: La vostra è una sfida speciale. Cosa fate di diverso rispetto agli altri concorrenti?
R:
Non posso rivelare nulla. Dico solo che Leonardo fatica più di me.

D: Una scelta coerente con la tua personale battaglia per le donne, dunque…
R:
Certo, come dico sempre il mio motto è «più privilegi e meno diritti». Questo è il vero futuro delle donne.

D: Qual è la vostra marcia in più rispetto alle altre coppie?
R:
Beh, noi siamo speciali.

D: Cioè?
R:
Siamo più importanti degli altri. Per questo le nostre sfide sono più comode rispetto a quelle degli altri poracci che si trascinano nello sporco di Roma.

La Raggi vede isole di frigoriferi abbandonati per le strade di Roma, ipotizzando un complotto nei suoi confronti. In...

Geplaatst door Martina Dell'Ombra op dinsdag 25 oktober 2016

D: Dovrai camminare per 20 km tra la monnezza e i frigoriferi abbandonati nelle strade di Roma. Qual è la sua strategia per sopravvivere?
R:
Fare vedere le tette e farmi dare un passaggio. Questa in realtà è la mia strategia nella vita.

D: Non avresti preferito migrare in Brianza che è brutta, ha la nebbia e piove, ma le strade sono pulite?
R:
Assolutamente no, io sono contro l’immigrazione. Non sono mai stata in Brianza e me ne guardo bene di andarci. E comunque a Roma Nord le strade sono pulite, almeno nel mio quartiere che è quello che mi interessa.

D: Hai solo 2 euro in tasca e niente cibo. Insomma un po’ come gli immigrati…
R:
Cercherò di corrompere qualcuno. D’altra parte non mi sarà difficile, sono una politica.

D: Lo sai che non puoi salire neanche sui mezzi pubblici?
R:
Non avevo alcuna intenzione di usarli. Non ci sono mai salita, anche perché vederne uno a Roma è molto raro. E poi se devo andarci e prendere la malaria, allora vado in Africa.

D: Ma sei mai stata a Roma Sud?
R:
Solo una volta, in visita umanitaria. Come Lady Diana tra i poveri. E mi sono presa un’infezione batterica.

D: E se ti chiedono di andare a Roma Sud durante il gioco, cosa farai?
R:
Come Lady Diana tra i poveri, affronto questa sfida sociale. D’altra parte ogni tanto è giusto dare uno sguardo di conforto a chi è in difficoltà per mostrargli che c’è di meglio. Lo faccio in via eccezionale, solo per Maria.

Il decreto di legge sui VACCINI ha suscitato aspra indignazione. Per vederci chiaro ho deciso di dirvi TUTTA LA VERITÀ!

Geplaatst door Martina Dell'Ombra op woensdag 24 mei 2017

D: Cosa dirai a Maria quando arriverai nei suoi studi?
R:
Sei toppissima!

D: Dopo gli studi di Maria, conquisterà anche palazzo Chigi?
R:
È il mio obiettivo finale. E Maria mi aiuterà.

D: Da regina della tv italiana a regina del nostro Parlamento, il passo potrebbe essere breve. Come vedresti la De Filippi in politica?
R:
Benissimo. La farei ministro della Giustizia.

D: Perché?
R:
Come si vede in programmi tipo Uomini e donne, lei è super brava a decidere le cose. Maria sa dove sta il giusto, qualunque cosa faccia.

D: Quindi le manca solo un partito. Che nome le suggeriresti?
R:
C’è un governo per te.

Trump ha vinto. C'è chi dice sia anche merito mio. Io che canto da mesi "Il momento è caliente.. Sarà Presidente". Ed...

Geplaatst door Martina Dell'Ombra op dinsdag 8 november 2016

D: Adesso veniamo a te. A quali politiche illustri ti ispiri?
R:
La Minetti è stata la mia prima fonte di ispirazione, è la donna che riesce a coniugare l’essere strabona e il saper fare politica.

D: E tra le donne di oggi?
R:
La Boschi, anche se è in fase discendente. Quindi è il momento che io mi faccia avanti.

D: Virginia Raggi?
R:
La escluderei dai miei modelli. Troppo sciatta, si vede che è di Roma Sud.

D: È uno dei sindaci meno amati d’Italia. Secondo te perché ce l’hanno tutti con lei?
R:
Perché è una poraccia. Del resto, i Cinque stelle non sono politici, sono persone normali. E questo è sbagliato: le persone normali non possono fare politica.

D: Solo questo?
R:
Beh poi lei ci mette del suo: il capello unto, la faccia pallida… e poi se magna il panino sul tetto coi gabbiani. È un’immagine angosciante. Se queste sono le donne che guidano le città...

D: Non c’è rimedio, quindi?
R:
No. Virginia deve dimettersi, solo così la sua immagine potrà schizzare alle stelle perché tutti torneranno a essere felici.

D: E chi prenderà il suo posto?
R:
Io.

D: Ma non sei stata eletta…
R:
In realtà mi sono candidata alle precedenti elezioni nella lista del Codacons. Però poi ho rifiutato la nomina perché ho capito che il consigliere comunale non guadagna tanto. E io sono contro il volontariato in politica.

D: Da sindaca, cosa faresti come prima cosa se fossi eletta?
R:
Nominerei il mio entourage con guardie del corpo ma anche truccatori e stylist. Insomma, darei uno smalto nuovo alla giunta della capitale. E poi alzerei un muro per separare Roma Nord da Roma Sud.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso