Pechino 2017 Partecipanti

Pechino Express 2017

13 Settembre Set 2017 1410 13 settembre 2017

Pechino Express: il coming out di Guglielmo Scilla anticipa la prima puntata

Intervista all'ex youtuber Willwoosh che si racconta a LetteraDonna: «Gli haters? Se non ci sono vuol dire che non hai fatto un buon lavoro». E su Facebook dichiara il suo orientamento sessuale.

  • ...
Mainscilla

Dieci tappe nei luoghi più belli dell'Asia, tra Filippine, Taiwan e Giappone. Da raggiungere con qualsiasi mezzo si trovi per strada. Senza soldi e, una volta arrivati alla meta, senza un tetto sotto cui dormire. Tutto questo, ovviamente, è Pechino Express, l'adventure game giunto alla sesta edizione in onda su RaiDue da mercoledì 13 settembre. Alla conduzione, ovviamente, un impecabbile Costantino della Gherardesca, presentatore di un format collaudato che si distanzia molto dai tipici reality show. Protagonisti, tuttavia, i concorrenti, con Guglielmo Scilla, fresco di coming out, e Alice Venturi a formare la coppia di #AMICI che rappresenterà la quota internettiana.

Anche voi odiate i marsupi?

Geplaatst door willwoosh op woensdag 13 september 2017

LO YOUTUBER ATTORE

Scilla, in particolare, è stato uno dei primi grandi fenomeni - se così li vogliamo definire - del web, perché è riuscito negli anni a conquistarsi un grande seguito capace di farlo uscire dallo schermo del computer per approdare a quello del cinema e della tivù. All'inizio, con il nickname Willwoosh, postava video raccontando esperienze o esponendo considerazioni personali, con tanto di parrucche per interpretare diversi personaggi legati soprattutto al mondo delle teenager (sue prime grandi fan). Poi sono arrivati i libri, la fiction Baciato dal sole, ma prima ancora la radio, con il programma A tu per Gu su Radio Deejay. «La Rete però resta il mio primo amore», racconta a LetteraDonna tra una chiacchierata e l'altra sul suo viaggio in Oriente.

DOMANDA: Com'è nata la sua partecipazione a Pechino Express?
RISPOSTA:
È stata una cosa sicuramente improvvisa e forse, anche per questo, un'esperienza unica. Veramente irripetibile.

D: E lei che tipo di compagno di viaggio è stato?
R:
Prima di portare Alice, ho portato me. Sono un viaggiatore di pancia. Amo accogliere quello che mi capita cercando di vivere il presente, di raccontare i posti che ho visto, ma soprattutto le storie delle persone che ho incrociato.

D: Quindi che coppia è quella degli #AMICI?
R:
Credo che sia molto genuina. Spero che la nostra storia possa avvicinarsi il più possibile a quella di altre coppie di amici che hanno deciso di vivere la loro avventura insieme, anche se lontana dall'occhio della tivù.

D: Lei e Alice come vi siete conosciuti?
R:
Inizialmente tramite YouTube, poi, un pub romano e tanta birra. Cosa ci lega oltre al mondo del web? Diciamo che ci unisce chi siamo. i nostri punti in comune ci avvicinano, e lo stesso vale per le nostre diversità.

D: Chi delle dei concorrenti non vuole più sentire dopo Pechino Express?
R:
Diciamo che non andiamo d'accordissimo con una coppia e lo vedrete man mano nel programma. Ma non si può piacere e andare d'accordo con tutti, c'est la vie.

D: Cosa le ha lasciato quest'avventura a livello umano?
R:
Tutto. Mi sono reso conto che spesso ciò che reputiamo impossibile è solo qualcosa che non abbiamo neanche provato a fare.

D: È stato un viaggio utile anche dal punto di vista creativo?
R:
Ancora non lo so. È un'esperienza che ha bisogno di tempo per decantare.

D: Dopo le molteplici esperienze fatte si sente più Willwoosh o più Guglielmo Scilla?
R:
Entrambi, sono sempre io.

D: Riesce ancora a dedicare del tempo al suo canale YouTube?
R:
Certamente, sto solo cercando di trovare il modo migliore per gestire tutto quello che mi sta capitando senza dover rinunciare alle cose importanti.

D: Nelle altre esperienze che ha avuto, cinema e tv, ha avuto le stesse libertà che le ha dato il web?
R:
Sono mondi fortemente distanti. Il web è libertà personale. Almeno questo è il mio parere.

D: Internet spesso è terreno fertile per gli odiatori. Lei ha degli haters?
R:
Come tutti, ma che siano sempre benedetti. Se non ne hai, non stai facendo bene il tuo lavoro.

D: Certo, ma quelli più aggressivi come si combattono secondo lei?
R:
Dando il buon esempio: riponendo le armi e uscendo con gli amici.

D: Ci sono state delle critiche che l'hanno invece aiutata a crescere?
R:
Sì, e il più delle volte vengono proprio da chi ti vuole bene.

D: Cosa l'aspetta dopo Pechino Express?
R:
In realtà non so che tipo di impatto possa avere la trasmissione sulla mia vita. Ovviamente spero porti tante cose belle!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso